21 Dicembre 2012 la fine del mondo è vicina

Hits: 22

Ed ecco finalmente arrivato questo benedetto 21 Dicembre 2012… in questi ultimi giorni è stata veramente un ossessione, ne hanno parlato tutti… anche perché i telegiornali è ormai da mesi che continuavano ad ammorbarci i coglioni con questa storia. La gente è terrorizzata, adirittura si è riempita di debiti poiché era convinta che tanto ci sarebbe stata la fine del mondo.
Insomma se ne parla da tanto di questa profezia dei Maya, di questo giorno fatidico, di come tutto sarebbe stato distrutto. Io sinceramente non ci ho mai creduto, mi è sembrata la solita trovata pubblicitaria dei media per far comprare libri, dvd e cazzate varie. Tanto la gente è credulona e qualsiasi minchiata è buona per distogliere le persone dai problemi reali. Quest’anno in Italia è stato probabilmente il periodo più merdoso di tutti i tempi, il governo è caduto, stiamo a un passo dal fallimento totale, e la gente pensa al 21 Dicembre 2012… il governo le pensa tutte pur di governare un popolo di decerebrati mentali che sanno pensare solo a cagate come 2012, reality show, gossip ecc…
Ma poi sinceramente a me della fine del mondo non me ne frega un emerito cazzo! Tanto la mia vita è già una merda, anzi… morire sarebbe come una liberazione. Io spero davvero che ci sia la fine del mondo e non sia un invenzione di qualche coglione… spero davvero che crepiamo tutti e ce ne andiamo a fanculo. Sono stufo di vivere questa vita squallida, che non offre niente di bello se non prese per il culo continue. Purtroppo ho vissuto e continuo a vivere una vita pietosa a causa di quello stronzo di mio padre. Ho cercato di scapparmene via di casa, di vivere una vita tutta mia, di farmi una famiglia tutta mia senza soffrire più… ma oramai questo sogno è diventato impossibile, il lavoro non esiste, tutta la mia generazione è mantenuta dai propri genitori oppure sono drogati che rubano per comprarsi la propria dose quotidiana, la crisi è aumentata ancora di più e ha raggiunto una situazione disastrosa da tagliarsi le vene, poi per uno come me che non è manco riuscito a diplomarsi l’unico lavoro che posso trovare è spalare merda… che poi magari trovo pure qualche coglione che mi dice che è un lavoro dignitoso, ma andassero affanculo… che poi io pur di togliermi mio padre dal cazzo sarei pure disposto a spalare merda… ma ormai serve la raccomandazione pure per quello… oramai anche per spalare merda devi conoscere qualche politico mafioso che ti splanchi la strada verso questa carriera di grandi soddisfazioni.
Oramai io mi sono rassegnato, sono un fallito e non per colpa mia, ho vissuto un’infanzia di merda, ero continuamente depresso e a un passo dal suicidio… non riuscivo manco a studiare per quanto stavo male tant’è che non sono riuscito manco a prendermi un fottuto diploma.
E adesso eccomi qua sul mio sporco letto appena sveglio… oggi è il 21 Dicembre 2012 dovrei essere morto stecchito e invece sono ancora vivo e devo continuare a vivere la mia squallida vita. Tutte cazzate, lo sapevo, l’avevo sempre saputo, eppure una parte di me sperava che veramente ci fosse la fine del mondo, che non fosse una bufala, che veramente morivamo tutti e la finivamo con questa merda… e invece no… anche oggi devo alzarmi, vestirmi, lavarmi e andare da mio padre al bar… e si… perché è quello il mio lavoro… mio padre ha un bar e io purtroppo lavoro con lui… più che lavoro vengo sfruttato, visto che non mi da un euro. Sono mantenuto a forza da lui… devo spaccarmi il culo tutti i giorni senza guadagnare nulla… questa è la mia squallida vita. Non posso scappare, non posso farmi una vita indipendente, ma devo stare alle regole di quello stronzo. Oramai non ho più la benchè minima speranza… sono convinto che l’unico lavoro che posso fare è in quello squallido bar ad obbedire come uno schiavo a mio padre… non posso mantenermi da solo… non c’è altro lavoro in giro, men che meno per uno che non si è manco diplomato… ormai questa è la situazione di tutti… ma la mia è un pochino differente, la mia è ancora peggiore di quella degli altri. Io odio mio Padre, e lui odia me… mio padre mi ha sempre odiato fin da quando sono nato. Il motivo? Un motivo assurdo… senza senso… ridicolo… in pratica mia madre era incinta e ha avuto dei problemi quando stava per partorire… alla fin fine io sono nato e lei non ce l’ha fatta, è morta!
Mio padre quindi mi dà questa colpa… dice che mia madre è morta per colpa mia! Lui era innamoratissimo di mia madre, è alla fine si è ritrovato da solo con un figlio da mantenere… senza più il suo dolce amore. Da allora mio padre mi ha sempre odiato, avrebbe preferito che morissi io al posto di mia madre, mi incolpa sul fatto che non dovevo nascere… dice che ho preferito uccidere mia madre pur di nascere, che sono uno schifoso assassino e che invece dalla figa dovevo uscire dal buco del culo. Ecco la vita che ho dovuto vivere, ho avuto il marchio di assassino senza saperne il motivo. Io da piccolo mi sentivo veramente in colpa, pensavo veramente che ero una persona orribile che aveva ucciso la propria madre. La verità è che mio padre era talmente innamorato di mia madre che non ha digerito il fatto che fosse morta per causa del parto e quindi involontariarmente per causa mia e se l’è presa con me, me la voleva far pagare, voleva farmi soffrire continuamente per ciò che io avevo fatto. Mi ha sempre insultato a morte, picchiato a sangue (Calci, schiaffi, pugni… sputi), tirato oggetti, fatto sentire un essere inutile…
Ogni notte sogno le botte che ho preso, tutte le umiliazioni subite, tutto il disprezzo che mio padre prova nei miei confronti. Ogni minima cazzata era buona per farmi passare le pene dell’inferno… per fare un esempio una volta per sbaglio mentre bevevo mi è scivolato un bicchiere ed è caduto per terra rompendosi in mille pezzi. Ricordo ancora oggi quanto si infuriò mio padre, non sembrava un uomo, ma una bestia, sembrava impossessato da Satana.
-Maledetto handicappato di merda guarda che cazzo hai fatto… schifoso assassino dove cazzo hai la testa? Maledetto stronzo ti potesse venire un cancro adesso ti faccio vedere io così impari a stare attento fottuto ritardato mentale! Sei solo un mio spermatozoo ammuffito-
Dicendo queste parole si sfilò la cintura dai propri pantaloni e iniziò a frustarmi con essa. Mentre mi frustava i suoi pantaloni scesero mostrando uno squallido perizoma leopardato… io soffrivo come un cane, pativo un dolore atroce… e purtroppo scene del genere capitavano all’ordine del giorno… a volte non indossava nemmanco il perizoma leopardato ma era senza mutande e mi toccava pure osservare il suo schifoso cazzo mentre venivo frustato. Quel giorno in particolare me lo ricordo poiché oltre alle solite frustate con la cintura mi prese i capelli e mi mise la faccia sopra i pezzi di vetro del bicchiere rotto… potete immaginare il dolore che provavo.
-Devi soffrire schifoso bastardo! Non ti è bastato uccidere tua madre, devi continuare a rovinarmi la vita con la tua ripugnante esistenza! Devi morireeeeeeeeeeeee pezzo di cazzooooooooooo!-
E purtroppo questa scena me la sogno quasi ogni notte: lui con i pantaloni calati, in perizoma leopardato che mi frusta a sangue con la cintura… è veramente un incubo.
Tra l’altro mio padre è anche terribilmente omofobo, infatti diceva frasi del tipo -We stronzo pezzo di merda, guai a te se diventi frocio… visto che sei intelligente quanto un down va a finire che diventi pure ricchione… guai a te se lo diventi, se ci provi minimamente ti uccido, ti taglio il cazzo ti taglio… ti infilo un coltello su per il buco del culo fino a farti dissanguare… già è dura vivere con una merda come te, se diventi finocchio ti massacro escremento di merda!-
Non sopportava l’idea che io potessi diventare gay, tant’è che pagava continuamente delle puttane che facessero sesso con me in modo da farmi amare la figa ed evitare che mi potesse piacere il cazzo.
In pratica scopavo a forza… dovevo scopare altrimenti mio padre mi riempiva di botte.
Che poi io non sono gay, ma lui era ossessionato da questa cosa e mi faceva scopare, scopare e scopare… tant’è che me l’ha fatto odiare il sesso… cioè lui era talmente fissato che ha tappezzato la mia stanza da cima a fondo di foto di fighe… erano di tutti i tipi pelose, depilate, rosse, bionde, fucsia… pazzesco… ogni giorno che mi svegliavo e aprivo gli occhi avevo diecimila foto di fiche di fronte a me…
Avevo proprio la nausea, non potete capire… ne avevo veramente i coglioni pieni. A volte mi svegliava dandomi uno schiaffo e urlando -W la figa e fanculo il cazzo!!!!-. Se gli altri genitori spaventavano i propri figli dicendo che arrivava l’uomo nero, lui mi spaventava dicendo che arrivava Hitler che mi bruciava nei forni crematori o in alternativa l’uomo frocio che mi avrebbe inculato a morte.
Questa è la vita che ho vissuto e che purtroppo ancora oggi continuo a vivere… per questo mi auguravo che la storia del 2012 fosse vera, mi auguravo che veramente il mondo veniva distrutto insieme a tutta la cattiveria degli uomini. Purtroppo sono molto insicuro di me stesso, infatti andavo male a scuola, non ho mai avuto una ragazza ma ho sempre e solo scopato con le zoccole che mi pagava mio padre… incredibile, mio padre è riuscito nella sua follia perfino a farmi odiare il sesso. Ho anche desiderato suicidarmi e porre fine a questo strazio, ma purtroppo sono un codardo e non ho avuto le palle di farlo. Avevo fiducia in questo 21 Dicembre 2012… visto che non avevo il coraggio di togliermi la vita da solo… anche se non ci credevo speravo che mi sbagliavo… ieri ho mi sono addormentato con la speranza di non risvegliarmi più… ma invece mi sono svegliato.
Eccomi qui sveglio… e anche oggi mi tocca andare al patibolo… ovvero andare al bar con mio padre e lavorare il triplo di lui senza guadagnare un cazzo… venire insultato, disprezzato, umiliato come tutti gli altri giorni della mia schifosa vita.
Che merda…
mio padre è già andato a lavoro, adesso mi vesto, mi do una lavata e lo raggiungo… il bar è vicinissimo casa.
Che tristezza… a volte mi chiedo se ho fatto qualche torto a Dio per avermi fatto nascere da un simile pezzo di merda. Boh non so magari quando stavo in paradiso ho fatto qualche casino, che cazzo ne so…
Magari prendevo a cazzotti gli altri angeli… boh… mi ha dato una punizione tremenda, a sto punto era meglio se mi faceva nascere nel terzo mondo, così perlomeno morivo di fame e buonanotte… invece sono nato da uno stronzo che mi fa soffrire continuamente… che schifo. Vabbe sono pronto… adesso mi incammino verso il bar e raggiungo mio padre.
Esco fuori di casa e… … ciò che vedo è agghiacciante: asteroidi che cadono verso la terra, case distrutte e incendiate, tantissimi cadaveri molti completamente nudi pieni di sangue, uomini che stanno stuprando donne in mezzo alla strada…
rimango paralizzato.
Si sentono urla di dolore, gemiti di piacere, imprecazioni, bestemmie… è un inferno….
Non posso credere a ciò che vedo…. improvissamente una donna incendiata corre e urla in mezzo alla strada… -Aiutoooooo, aiutatemiiii aaargh-. Altri uomini stanno scopando delle donne già morte -Adoro le fighe cadaveriche!!!-
Gli asteroidi continuano a cadere e stanno causando distruzione, ad un tratto in lontananza osservo il bar anch’esso incendiato. Guardando meglio in mezzo ai tanti cadaveri coperti di sangue… vedo mio padre completamente dissanguato che sta strisciando come un verme verso la mia direzione… -Figliolo sono quiii! Sono ferito, aiutamiii!-
Figliolo? FIGLIOLO? Strano che mi chiami figliolo di solito mi chiama handicappato o pezzo di merda. Osservo mio padre continuare a strisciare per terra… mentre striscia lascia dietro di se una lunghissima scia di sangue, sta davvero conciato male.
Alla fine arriva sotto di me strisciando e implorando aiuto, mentre urla vomita sangue peggio di una gigantesca figa in mestruazione -Aiutami sto morendo! Aiutamiiii sto perdendo tantissimo sangue, ti pregooo! Ti scongiurooo!-
E’ talmente ridicolo e disgustoso che riesce perfino a farmi pena… colui che ha reso la mia vita una merda, ma che dico merda! Che ha reso la mia vita diarrea! Adesso mi sta chiedendo aiuto… adesso che sta per morire mi sta chiedendo aiuto! Dopo tutto il male che mi ha fatto, dopo avermi fatto soffrire terribilmente, dopo avermi fatto sentire giorno dopo giorno una nullità… adesso questo emerito figlio di puttana mi sta chiedendo aiuto! Questo lurido pezzo di merda mi sta chiedendo AIUTO! Il 2012 era vero… quando ormai avevo perso tutte le speranze, il 2012 c’è stato veramente… orrore e distruzione erano intorno a me… uomini e donne che si accoppiavano senza ritegno, corpi mutilati, stupri, cadaveri, sangue, sofferenza, dolore, violenza, necrofilia… oramai non esisteva più nessuna regola… la pioggia di asteroidi aveva distrutto tutto, adesso non eravamo più uomini ma bestie, solo e semplici bestie allo stato primitivo.
Adesso osservo mio padre ai miei piedi… e mi scappa da ridere… scoppio in una immensa risata… -Aahahah fanculooo!!! Ahahahahahah fanculo fanculo fanculooooo!!! Ahahahahahahah FANCULOOOOOO FANCULOOOOOOOOOOOOOOOO FANCULO FANCULO FANCULO FANCULOO!!! Aahahahahahahah cazzo merda fica culo!!! Aahahahahahah-
A quel punto mi sfilo la cintura dai miei pantaloni… e i pantaloni calano… mostrando le mie mutande a fiorellini… in queste condizioni con grande goduria inizio a frustare mio padre… mentre intorno a me c’è l’orrore…mentre sento urla ovunque… mentre cadaveri e stupri mi circondano…. mentre gli asteroidi continuano a cadere… io con grande gioia sto frustrando con la cintura mio padre mentre sono con i pantaloni calati e con in bella vista le mie patetiche mutandine a fiorellini!
CAZZO!
Siiii sto facendo quello che mio padre ha sempre fatto con me!
Aahahhahahahahah
Mi sento il Dio del mondo!!
Finalmente!
-Stronzo!!! Merdaccia! Schifoso psicopatico del cazzo! Mi hai fatto sentire in colpa per la morte di mia madre e reso la mia vita un inferno! Sei solo un malato psichiatrico, adesso devi crepare, devi morire dissanguato tra atroci sofferenze, devi soffrire come hai fatto soffrire a me in tutta la mia vita! Stronzo, beccati ste frustrate!!! Ah provi dolore eh? Anche io provavo dolore pezzo di merda! Mi hai fatto sentire inutile! Mi hai fatto crescere complessato! Maledetto egoista pezzo di merda! Sicuramente mia madre ti odierà per quello che mi hai fatto stronzo! Ti odierà a morte! Coglionazzo del cazzo !!-
-Ti pregooooo, sto morendoooo cazzooo, bastardo sono tuo padree-
Ogni frustata che davo godevo un pazzo, finalmente mi stavo vendicando di tutto il male che mi aveva fatto… sentivo che stava per morire, vedevo che soffriva come un matto, vedevo che perdeva tantissimo sangue… ecco… sta per morire, sta per morire…
Ma prima di morire… prima di morire soffrendo come un pazzo dissanguato… prima dell’ultimo respiro è riuscito a pronunciare un’ultima frase:
-Io sono gay-
… rimango con gli occhi aperti e la bocca spalancata
-Mavafangul!-
Era morto… il suo corpo dissanguato e martoriato mi giaceva ai piedi… finalmente quello stronzo era morto. Sono contento di averlo fatto soffrire, sono contentissimo… fottuto gay represso del cazzo frustrato e anche frustato! Ora capisco tutto! Quel coglione ha cercato in tutti i modi di rinnegare se stesso e la sua sessualità, non voleva accettarsi… tant’è che una volta che era riuscito ad avere una moglie e quindi ha raggiunto il suo obiettivo di “vita normale”… non è riuscito a sopportare che io con la mia nascita ho mandato a puttane tutto uccidendo mia madre, tant’è che mi ha fatto passare le pene dell’inferno per vendicarsi. E adirittura ha tentato in tutti i modi per non farmi diventare gay, ora capisco perché era così ossessionato… non sopportava l’ipotesi di avere un figlio gay visto che era gay anche lui… non voleva averci niente a che fare con la sua omosessualità… preferiva vivere una vita di merda piuttosto che avere a che fare con ciò… che pazzo, mamma mia che pazzo! Fanculo…
ritardato del cazzo. Mi abbasso le mutande a fiorellini e gli piscio addosso -Tieni stronzo, beccati sta pisciata e vai a fare in culo!-
Cazzo, non sto capendo più niente, mi fa male la testa, attorno a me c’è disperazione ovunque e mio padre è morto… gli asteroidi stanno continuando a cadere e causare morte e dolore… cazzo… mi scappa di sorridere… sono contento che mio padre è morto… ha sofferto tanto, che bello! Mi dispiace morire adesso che mio padre non c’è più… purtroppo non mi sono mai goduto nemmeno una scopata… lui mi ha fatto venire la nausea a furia di farmi vedere fighe e a farmi scopare puttane… non me la sono mai goduta, ora osservo tutti sti maschi che stuprano donne e si scopano cadaveri… mi viene da sorridere eheh… bah
Mi metto una mano dietro al culo e cago una merda… la prendo e la spalmo in faccia al cadavere di mio padre
-Tieni paparino mio, prendi questa merda… cazzo che bello, quanto mi sento bene… eheh che bella tutta questa distruzione, che bello tutto questo dolore, che bella tutta questa follia, il mondo sta andando a puttane! Dove mi hai sempre mandato tu, riuscendo a farmi odiare il sesso! Che figo finalmente il mondo va in malora! Mi dispiace morire sai… mi dispiace perché sono contento… sono contento per la prima volta in tutta la mia vita! Cazzo che figata! Che bellezza sovrumana tutto questa sangue! Ecco hai la faccia tutta ricolma di merda, mi dispiace che non te la puoi mangiare, se non ti lecchi le dita godi solo a metà… ahahahahhaha! Ma quanto sono felice cazzo!!! Quanto sono felice!-
Mi rimetto a posto mutande a fiorellini, pantaloni e cintura. Gli asteroidi continuano a cadere, mi sa che conviene andarmene da sto posto se non voglio venire schiacciato anch’io. Osservo per l’ultima volta il corpo di mio padre con la faccia piena di merda… sorrido di gioia e vado via. Ma prima ritorno un attimo indietro per attaccare una caccola nel suo buco del culo.
Mi incammino verso un posto in alto che conosco molto bene dove c’è un burrone immenso da cui si vede tutta la città. Quel posto è l’ideale per riflettere e pensare…. ci sono andato molte volte tra un calcio e uno schiaffo di mio padre. Dopo che mi picchiava andavo sempre lì in alto… mi sedevo vicino al burrone e osservavo tutta la città, piangendo… avrei voluto anche buttarmi da lì sinceramente… sarebbe stato un suicidio spettacolare…
Oggi che è il 21 Dicembre 2012 ed è venuta la fine del mondo, penso sia il posto ideale per riflettere e pensare prima che qualche asteroide mi cade in testa e dico addio a questo orrendo pianeta.
Eccomi arrivato… ma… c’è una ragazza mora e magrolina seduta a gambe incrociate con accanto uno zainetto vicino al burrone. Che strano qua non c’era mai anima viva, ero sempro da solo a piangere… e proprio oggi che è la fine del mondo ci trovo qualcuno. Vabbe chi se ne frega anzi meglio, attendiamo di morire insieme, mi fa compagnia! Mi siedo per terra a gambe incrociate di fianco a lei. Di fronte a noi si vede tutta la città o meglio quello che rimane… si vedono più che altro le case distrutte e incendiate… e in lontanza tantissimi corpi stesi per terra. Ma gli asteroidi che cadono e causano distruzione sono fantastici, è uno spettacolo bellissimo, quasi da cartolina!
Inizio a parlare
-Bel casino eh?-
Lei sta un attimo in silenzio e poi parla
-Già, fra poco moriremo tutti-
-Vero! Chi l’avrebbe mai detto che il 21 Dicembre 2012 era veramente la fine del mondo, mi sembrava la solita stronzata e invece è successo veramente. Che spettacolo grandioso!-
-Io non so cosa fare, sò che fra poco morirò, ma non so come spendere questi ultimi momenti della mia vita, gli altri non fanno altro che scoparsi e stuprarsi fra di loro, io vorrei spendere questi momenti per qualcosa di più costruttivo-
La guardo, è una ragazza davvero carina, fin troppo semplice… peccato ci sia la fine del mondo, avrei potuto provarci… ahah… cosa che non ho mai fatto con nessuna in tutta la mia vita. Il fatto che mio padre sia morto mi ha fatto rinascere, mi ha fatto venire voglia di vivere, voglia di fidanzarmi, di fare sesso “come si deve” e non a forza e solo con puttane, di farmi una famiglia, di trovarmi un lavoro… mi ha fatto davvero rinascere e mi dispiace tantissimo che devo morire.
Ad un tratto lei si rimette a parlare -Però non è detto che crepiamo, magari la pioggia di meteoriti smette e nascerà un nuovo mondo, una nuova era, dove tutti saremo più felici, dove tutti ci vorremo più bene, magari riusciamo a sopravvivere tu che ne dici?-
-Beh mi piacerebbe tantissimo ho così tanto voglia di vivere adesso che non ti immagini, è pazzesca sta cosa… sono veramente felice, quello stronzo di mio padre è morto, mi sto godendo uno spettacolo da far venire i brividi, e accanto a me per la prima volta sto parlando con una ragazza carinissima e non mi sto scopando una puttana, cosa posso desiderare di più dalla vita? Se morirò, morirò felice-
-Beh anche tu sei carino, e mi sei simpatico. Non ti conosco pero’ emani un’energia positiva. Se un asteroide ci dovesse colpire in questo momento sono contenta di crepare insieme a te-
-Grazie, siamo in vena di complimenti eheh, comunque piacere mi chiamo Giovanni-
-Piacere Teresa, da quelle poche cose che mi hai detto mi pare di capire che nemmeno tu hai avuto una vita facile, vero?-
-Eheh hai un’ottima intuizione, ho avuto una vita proprio di merda, con un padre che mi picchiava sempre, che mi ha messo il marchio di assassino perché mia madre è morta per il parto, e che poco fa con grande gioia mi è crepato sotto i piedi. Per altro ho anche scoperto che era un gay represso, infatti mi faceva scopare continuamente con puttane per paura che diventassi gay come lui, te invece?-
-Wow, beh anche mio padre non era molto sano di mente si ubriacava sempre e picchiava continuamente mia madre, poi è morto di cirrosi… purtroppo mia madre è morta poco fa a causa di un asteroide… e io sono venuta qui-
-Ah capisco, beh è veramente triste, mi auguro veramente di sopravvivere, mi auguro ci sia veramente un nuovo mondo dove ci vogliamo tutti bene, me lo auguro con tutto il cuore-
-Senti ti va se ci masturbiamo a vicenda?-
-Come scusa? Non eri tu quella che diceva che negli ultimi momenti di vita voleva fare qualcosa di più costruttivo che scoparsi e stuprarsi a vicenda?-
-Ma non è detto che crepiamo. Ma comunque mica scopiamo, ci masturbiamo così rilassiamo la mente e facciamo pensieri più profondi-
-Mmh interessante ma non vorrei romperti l’imene con un dito-
-Ma che dici? Cosa ti fa pensare che sono vergine?-
-Non oso immaginare nella mia mente che una ragazzina così carina possa prendere cazzi in figa, sarà che sono abituato a scoparmi solo puttane… ma sei troppo carina e innocente e non riesco a immaginare che un cazzo ti abbia rotto l’imene-
-Ma io non sono vergine!-
-Mmh ok… ma comunque per sicurezza ti masturbo solo “al di fuori”-
-Ahah certo che tu stai fuori, tuo padre deve averti davvero traumatizzato, dai allora facciamo così ci spogliamo rimanendo completamente nudi e ci masturbiamo… e attendiamo di morire… e nel frattempo parliamo un po’-
-Si è carina come idea… mi auguro di non morire ma comunque meglio prevenire che curare, mi auguro che la masturbazione alimenti pensieri più profondi… spogliamoci allora-
Ci alziamo, ci togliamo tutti i vestiti e rimaniamo completamente nudi… mizzeca è molto bella, magrolina e fragile… dei bei capelli mori di media lunghezza, delle tettine piccolissime ma molte carine, una fichetta simpatica simpatica con una bella fessurina e un po’ di peletti, e un culetto davvero interessante che sembra stia sorridendo.
-Hai una figa simpatica, ma mi stanno simpatici anche le tettine e il culetto posso dare una palpatina?-
-Ok ma solo una palpatina ricordati che ci masturbiamo per riflettere e fare pensieri profondi non per scopare-
Inizio a toccare le tettine e a stringere un pochino i capezzolini… quanto sono carine! Per la prima volta stavo toccando una donna che non fosse una troia, che figata! Era molto eccitante… dopo una breve palpatina alle piccole tette, palpeggio un pochino le natiche… belle soffici, che culo simpatico! Quasi da dormirci sopra sperando non scoreggia… ahah
-Ok grazie delle palpatine, scusami eh… ma volevo toccare una donna non mignotta! E’ stato molto bello grazie!-
-Ma chi ti dice che non sono una mignotta scusa? Magari prendo cazzi dalla mattina alla sera!-
-No no non me la fai! Sei una ragazzina innocente si vede, sei troppo carina. Peccato che crepiamo, sei veramente uno schianto!-
-Dai che magari sopravviviamo e mettiamo su famiglia ahah-
-Seee vedendo tutti questi asteroidi che cadono continuamente mi sorprende che non ci abbiano ancora colpiti! Vabbe masturbiamoci dai, tranquilla non ti infilo dita dentro ti faccio più che altro un massaggio sulla figa-
Ci sediamo vicini a gambe incrociate come prima, con di fronte la città che continua a essere distrutta sempre di più dagli asteroidi, allunghiamo un braccio e iniziamo a masturbarci.
Io le massaggio un po’ la passerina… che bello, morbida morbida… è divertentissimo.
Di solito le puttane mi facevano due pompe e poi scopavamo subito… era solo sesso squallido… non me lo sono mai goduto, mentre ora me lo sto godendo per la prima volta.
Lei invece mi prende il pisello e mi incomincia a fare una sega lenta e molto psicologica.
E’ veramente divina il mio cazzo mi si rizza subito, me lo apre e poi me lo chiude, apre e chiude, apre e chiude molto lento… sento il contatto con la pelle della sua mano che è talmente delicata è stupenda che perfino a un cadavere arrizerrebbe il cazzo Wow… cazzo che discorsi profondissimi potrei fare in questo momento!
-Si dunque dicevamo, mio padre è un gay represso, ed è morto… aaaaaaaaah… oggi è la fine del mondo…. aaah forse ci sarà un nuovo mondo??? Bohhh sopravviveremo??? Aaaaaaah un asteroide ci ucciderà??? Aaaaah chissà che figata crepare così aaah-
-Eh… mio padre è un ubriacone morto di cirrosi… aaaaah mia madre è morta poco fa schiacciata da un asteroide in un mare di sangue…. aaaah forse fra poco moriremo anche noi aaah –
-Siii aaaah ho frustato mio padre con la cintura siii aaaah come ha fatto lui con me aaaah stronzoooo aaaah ma noi andremo avanti ci sarà un nuovo mondooo aaah w il 2012 cazzo!!!-
-Siiii w il 2012 aaaaaah la nuova era incomincia adesso aaaaah w i mayaaaa aaaaah fanculo questa vita di merda aaah inizierà una nuova era aaaaah faremo tanti figli aaaaah Obama ha il cazzo lungo aaaah-
-Entrambi i nostri padri erano due figli di puttana aaaaah abbiamo tante cose in comunee aaaaah l’unica differenza è che io ho il cazzo e tu la figa aaaah ma insieme ci compensiamo a vicenda aaaah abbiamo un futuro di fronte a noi aaaaah amiamoci aaaaaaah-
-Siii io ho la figa e tu il cazzo aaaaah ma noi siamo brave persone aaaaah abbiamo avuto un’infanzia bruttissima aaaah ma insieme supereremo tutti i nostri complessi aaaah tutti i nostri traumi aaaaah tutti i nostri problemi svaniranno aaaaah fanculo i nostri padri una nuova vita ci aspetta aaaaah-
-Aaaaah w la vita aaaaah w la figa aaaaah fanculo il razzismo aaaaah fanculo gli stronzi aaaah fanculo il male aaaaah w il bene aaaaaaaaaaah fanculo la guerra aaaaaah fanculo il dolore aaaaah siiiiii-
-Vogliamoci bene aaaaaah vogliamoci bene aaaaaah basta stronzate aaaaah vogliamoci beneee aaaaaah VOGLIAMOCI BENEEEEEEE AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH-
-Vogliamoci beneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee AAAAAAAAAH-
Entrambi nello stesso medesimo momento emettiamo dei liquidi dai nostri rispettivi sessi… Abbiamo raggiunto il paradiso con una pippa e un ditalino… altro che puttane. E per altro non ho nemmanco infilato le dita dentro… cazzo… sono in paradiso… sono semplicemente in paradiso.
Ci stendiamo a terra…. ci siamo rotti i coglioni di osservare la città distrutta… è più romantico osservare il cielo.
Stiamo stesi a terra completamente nudi… e guardiamo verso l’alto.
Inizio a parlare -Chissà se adesso ci arriva un asteroide addosso-
-Boh ma in fondo chi se ne frega, siamo stati bene è questo l’importante, se poi muoriamo pazienza-
-Hai ragione respiro felicità da tutti i pori, adoro questo 21 Dicembre 2012-
-Già non è male, certo che è strano che siamo ancora vivi cadono asteroidi in una continuazione e ancora non ci ha colpito manco uno-
BOOOOOM
Ecco…
se l’è tirato in pratica…
un asteroide le è caduto addosso… ma solo nella parte sopra… è rimasta la parte dalla pancia ai piedi.
E vabbe peccato… ma non sono triste sarebbe stato troppo bello riuscire a mettermi con questa ragazza, ma come si dice “chi troppo vuole nulla stringe”. Già nella mia mente sognavo la mia vita insieme a lei… è invece è crepata… schiacciata da un asteroide… perlomeno è rimasta la parte sotto.
La fichetta è sempre carina eheh
E vabbe dai son troppo felice, nemmeno questa morte è riuscita a rattristarmi… non era destino evidentemente, non si può volere tutto dalla vita… e lo dice uno che dalla vita non ha avuto un emerito cazzo… o meglio il cazzo ce l’ho avuto e meno male così mi son goduto sta megasega!
Ahahaha e vabbe dai… forse Dio voleva che sopravvivevo solo io, mi ha fatto incontrare con sta ragazza per darmi coraggio e rinfozarmi per quello che mi aspetta. Si deve essere così. Visto che Dio è stato molto cattivo con me adesso vuole fare pace e darmi la possibilità di vivere la nuova era, il nuovo mondo, un mondo dove non esistono guerre, male, dolore, ma dove tutti ci vogliamo bene e ci aiutiamo l’un con l’altro senza accoltellarci alle spalle.
Si io sono uno dei pochi fortunati…. Dio ha voluto così… Grazie Dio, grazie di questa ragazza che mi hai fatto incontrare… mi ha dato tanta forza e tanta goduria. Adesso dopo tutta questa distruzione ci sarà tanto lavoro da fare, ma sono sicuro che con l’aiuto di Dio e degli altri sopravvissuti riusciremo a fare un nuovo mondo meraviglioso.
Osservo ancora la parte sotto della ragazza mandatami da Dio…
e controllo una cosa… infilo il dito medio dentro la figa dell’ormai defunta ragazzina carinissima. E… crack! Ops… ho rotto un imene! Lo sapevo cazzo, lo sapevo che era vergine!!!! Non era una mignotta era vergineee!! Ora più che mai sono convinto che questa ragazza me l’ha mandata Dio!
E’ stato bellissimo, è stata un’esperienza mistica, abbiamo fatto dei discorsi profondissimi… e non importa che non potrò avere un futuro con lei… mi ha dato tanta forza, adesso ho davvero voglia di vivere, di darmi da fare per costruire il nuovo mondo, sono talmente entusiasta che nulla mi fa più paura.
Guardando meglio osservo che lo zainetto della ragazza è ancora intero… lo prendo, lo apro e ci trovo dentro un computer portatile… lo accendo e vedo che riesce miracolosamente a connettersi a internet… Incredibile ma vero! Questo è un segno dal cielo… questo pc portatile e il fatto che si connetteva a internet doveva significare qualcosa… e allora ho iniziato a scrivere, ho scritto… ho scritto questo racconto che state leggendo in questo momento per poi metterlo nella rete e far vedere a tutti la mia testimonianza…. ho raccontato quello che è successo. Magari altri sopravvissuti con i propri pc potranno leggere questo racconto e darsi forza… Dio ha voluto che scrivessi questa importantissima testimonianza… che sicuramente sarà studiata a scuola negli anni a venire. E’ un racconto unico, un documento che farà la storia.
Già mi immagino gli studenti che all’esame parleranno della sacra pippa fatta dalla ragazza mandata da Dio!
Si… Dio mi ha dato internet da quassù per poter condivere questa testimonianza con tutto il mondo. Il 2012 è arrivato e noi sopravvissuti ce la faremo. Dio mi ha voluto vivo… infatti l’asteroide è caduto accanto a me e non sopra di me… questo è un segno, sono tutti segni… Dio mi vuole bene. Io sono il nuovo messia che guiderà i sopravvissuti nella creazione del nuovo mondo. Io sono il figlio di Dio! Si lo sono per forza, altrimenti come a tutti gli altri mi sarebbe caduto un asteroide in testvsojfospoaskpsodsafslpoonsdkksjsfidsjoxclaspdlpèclsdpèlskkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk

Commenti [51]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *