a mia moglie piace il bigbamboo. parte 3

Chiamarla TROIA forse era un complimento VACCA SCROFA era L’aggettivo piu’ indicato,io rimasi stremato sul letto, lei si alzo’si mise il pareo giallo senza nulla sotto e il reggiseno del costume,prese i suoi sandali da zoccola con 20cm di tacco neri e disse,ho fame vieni giu?La guardai in trasparenza del pareo gli si vedeva tutto,il culo gli aveva gia bagnato di sborra tutto il pareo dietro,si chino’ a prendere la borsetta evacuo’ solennemente una scorreggia che fini’ di riempirlo,ora bagnato traspariva proprio l’orifizio,gli dissi ma vieni cosi’?lei rispose tanto chi ci conosce,ma sei nuda si vede tutto risposi e lei dai muoviti e usci’,io mi misi i bermuda e una maglietta la segui in ascensore,pareva una baldracca appena uscita da un bordello,usciti la segui’ verso il bar scorreggiava come una vacca,il pareo era tutto zuppo dietro era passato da un giallo limone ad un’arancio intenso,sculettava con quei tacchi che gli arrizzavano tutto il culo ormai visibile in ogni sua fattezza,arrivati al bar non c’era occhio che non la guardasse,era spudoratamente VACCA,persino le donne la guardavano forse con piu’ disprezzo facendo distoglier lo sguardo ai loro uomini con volgari aggettivi:dalla piu’ vicina senti’ madonna che vacca sfatta ma non si vergona?,sedemmo su due sgabelli al banco,mi sembrava di stare davanti ad una battona a concordare il prezzo,ordinammo 2 caffe’ e 2 toast,lei mangiava avidamente per recuperare le forze tanto da ordinarne altri 2,lo spuntino procedeva davanti a tutti compreso il barista che non distoglieva lo sguardo da lei un secondo quando all’improvviso o per accavallare le gambe o per allungarsi a prendere l’altro toast,una mega scureggia risuono’ nella stanza,la guardai esterefatto,cazzo fai gli sussurrai e lei nulla!guardai x terra non vi dico quello che c’era,immaginatelo solamente,ero imbarazzatissimo,mi feci dare subito dello scottex x pulire,la signora che era in sala col marito ci passo’ accanto con la faccia schifatissima dicendo che zozzerie,fanno tanto le fighe poi sono peggio dei maiali,feci finta di non sentire,intanto avevo srotolato tutto il rotolo per terra,patrizia si alzo’ bestemmiando vaffanculo,non ebbe finito la frase che scivolo’ direttamente per terra appoggiando i tacchi sul bagnato,li diede il masssimo in ginocchio sul pavimento,gli scoppio’ totalmente il culo era piena di merda sino alla schiena,il pareo sembrava uno straccio inzuppato nel fango,dissi al cameriere di portarmi subito un’asciugamano anzi 2 o 3,mi levai la maglietta di dosso e la buttai sopra quello che non si poteva vedere,il barista arrivo’ con gli asciugamani e indico’ a patrizia il bagno dove ando’ lasciandosi dietro una scia di tutto di piu’,la segui sorreggendola perché non scivolasse un’altra volta con quei tacchi acrobatici ormai intrisi anche loro,entrammo nel bagno gli levai tutto di dosso e la misi a sedere sul wc,vaffanculo gli dissi che figura proprio di merda,lei rispose e che cazzo!posso essermi sentita male?io si con quel buco di culo che hai vatti a farti anche visitare,sei aperta come una galleria,gli levai i sandali per lavarli e la lasciai svuotarsi per bene,quando tornai aveva finito e si stava sciacquando con la doccia sul wc,ci vorrebbe un clistere mi disse per pulirmi dentro,io gli risposi che al bar forse non lo avrebbero avuto quando mi scatto’ l’idea,svitai il citofono della doccia e gli dissi dai girati,che vuoi fare disse lei,un clistere che ti faccio risposi,mettiti giu,si mise sopra il wc a pecora,presi il tubo e glielo schiaffai dentro,centravo con tutta la mano quasi,apri’ l’acqua e via,gli vedevo la pancia gonfiarsi e lei basta,basta sono piena si rigiro’ a sedere sul wc e scarico’tutto come una pompa antincendio,di nuovo gli dissi ormai laviamoci bene,dopo t
3 volte era svuotata e pulita come un fiore,apparte il buco che non si poteva vedere tanto era sfondato.uscimmo dopo 2 ore dal bagno con lei con un’asciugamano in vita ed io con i suoi tacchi in mano,gli dissi vai in camera ti raggiungo,cosi’ fece,andai al bancone del bar dove il povero barista aveva gia lavato tutto kiedendomi tutto ok?gli ordinai un rum per calmarmi e gli risposi CONGESTIONEEE,lui annui dicendomi se avevo bisogno di un dottore,risposi no grazie ora tutto ok!dentro di me una voce mi diceva altro che dottore ci vorrebbe un tappo di damigiana.tirai giu il rum dun fiato e tornai in camera,patrizia era sul letto,ancora bagnata dopo la doccia,gli chiesi tutto bene?lei mi rispose si ma che figura,la rimbalzai con un vaffanculo troia cazzo!poi come niente fosse mi domando’ ma stasera che si fa?solo allora mi ritorno’ in mente l’invito di Ciakie della festa al suo villaggio,patrizia balzo’ come una molla e certo meglio di cenare giu in piscina davanti a tutti quelli che mi hanno vista,poi cazzo!una non si puo’ sentire male?Vabbe’ gli risposi per non incazzarmi allora telefonai a Ciaki per sapere l’andazzo,lui rispose di farsi trovare fuori dall’hotel ci sarebbe venuto a prendere.Tutto concordato alle 21.00 ci facemmo trovare,eravamo tutti e 2 in bianco,io camicia e pantaloni,patrizia con 2 pezzi addosso,vestitino tutto attillatissimo e sandali bianchi tacco 15 sotto nuda completamente tanto per.montammo su una renault4 tutta scassata senza tetto e ci avviammo verso il villaggio,dopo un’ora circa di safari o parigi dakar dalle strade x dire mulettiere e’ meglio arrivammo al villaggio composto perlopiu’ da baracche dove razzolavano cani e galline,andiamo bene dissi’scendemmo dall’auto e fummo subito accolti da uomini e donne che ci donarono dei fiori e ci portarono in una piazzola dove regnava un bellissimo fuoco ed un bracere dove cuoceva carne in abbondanza era bellissimo,tutti simpaticissimi e cordiali,la serata prometteva bene allorche’un boccone e un bicchiere tira l’altro e qualche cannone incominciammo a ballare inebriati dalla musica del GRANDE BOB MARLRY dal vivo erano fantastici con quei bidoni e barattoli,sembravano proprio quei pezzi di REGGAE,intanto l’alcool o forse di piu’ l’erba incominciava a fare effetto patrizia ballava circondata da una trentina di uomini,io ragazze e donne mature che mi ridevano e confabulavano fra di loro,dopodiche’una delle tante mi porto dentro una baracca,incomincio’ a spogliarsi e a strusciarsi a me toccandomi il cazzo,non capivo piu’ niente,mi tiro’ giu i pantaloni e incomincio’ a leccarmelo,aveva 2 tette enormi tanto che mi fece una mega spagnola che era anni che non facevo,insomma una goduria vedere il mio cazzetto sparire nel buio di quelle tette nere dopodiche’mi sdraiai su di un materasso e quella cavallona mi monto’ sopra a 69 aveva una bella patatona tutta riccia e bagnatamme la struscio’ mezzora in faccia io venni subito sentendo il calore ddi quella bocca calda che mi ingoiava anche le palle,spompinava da dio,saranno passate 2/3 ore decisi di uscire a prendere un’po’ d’aria era troppo caldo li dentro,fuori non c’era piu’ nessuno,solo in una grande baracca un’po’ piu’ lontana vedevo una luce e sentivo la musica,tornai dentro a riprendere i miei pantaloni e mi avviai verso essa,fuori c’erano una 30$=in di uomini e ragazzi vecchi e giovani che cantavano bevevano e fumavano e fumavano,appena mi videro mi accolsero con dei sorrisi quasi a presa di culo,io domandai di Ciaki e uno di loro mi rispose fiki fiki mah!cazzo vol dire,mi feci largo tra la folla quando entrai non credevo ai miei occhi cazzo!si stavano scopando tutti Patrizia e altre 2 ragazze,incominciai a ridere forse per l’erba che avevo fumato ma cazzo la scopavano di brutto bocca,figa,culo,mani era piena di cazzi addosso,ne usciva uno ne rientrava subito un altro,vedevo gli schizzi di sborra che gli arrivavano addosso e in faccia come ceffoni,era ricoperta,si sentivano scureggiare la fica e il culo ad ogni colpo che gli davano poi fiumi di sborra,la chiamo lei si gira era ubriaca fradicia,tutta piena in faccia e in testa di sborra appiccicosa che colava dappertutto,rimasi li a guardarla nella sua massima troiaggine,uno mi passo’ una canna e diedi 2/3 tiri,mi levai i pantaloni anchio e mi segai,forse non arrivai neppure e mi addormentai,mi svegliai che era gia giorno inoltrato x terra porco zio era ancora la ci saranno stati una 15ina ancora di uomini che se la montavano,non vedevo bene,mi alzo vado verso di lei porca troiaaa l’avevano pure tutta rapata a zero porca troia era sfatta e irriconoscibile,dissi basta basta,lei alzo’ una mano e fece segno di si,la tirai su da quel materasso era quasi incollata dalla sborra che gli avevano scaricato addosso,cercai di portarla fuori,si divincolo’usci fuori tutta nuda,si mise in ginocchio a pecora e gridava dammelo dammelo rimasi sbalordito,vedevo i buchi che cagavano sborra a fiumi,parti’ uno col cazzo ritto incomincio’ ad incularla a piu’ non posso ogni volta che usciva il prolasso ormai diventato grosso e in fuori come un melone sputava sborra come una canala,ero impietrito,passavano delle donne applaudevano e gridavano bigbamboo,bigbambo,persino un vecchio glilo schiaffo in bocca e poi se la inculo’e tutti ad applaudirlo,quando ebbero finito tutti quanti,Patrizia si alzo’venne verso di me e mi abbraccio’puzzava da non stargli vicino,s’infilo’sotto ad una doccia e si lavo’,non ce la faceva neppure a renere chiuse le gambe tanto l’aveva gonfia e livida come del resto ogni parte del corpo,poi tutta pelata in testa era davvero orribile,una donna gli mise una corona di fiori al collo e la bacio,poi venne da me e mi disse tua donna forte guerriera,si e io GRANDE CORNUTO RISPOSI…….

Commenti [142]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *