Camilla Fabio e Matteo

Hits: 5

Dopo essersi dati una rinfrescata, i tre si ritrovano in salotto. Camilla e Matteo hanno delle espressioni incerte, sanno di aver provato delle sensazioni appaganti ma sono anche intimiditi da quello che sta succedendo loro. Fabio capisce il loro stato d’animo e li incoraggia dicendo queste parole:
“Capisco cosa state provando ora, un misto di appagamento e paura; paura per quello che può succedervi andando avanti con queste esperienze. Non vi preoccupate, avete solo iniziato a provare dei piaceri molto forti, delle esperienze che vi appagheranno, nelle quali la vostra carica erotica sarà portata al massimo. Lasciatevi guidare e vedrete che saranno esperienze molto belle.”
I ragazzi annuiscono. Camilla è nuda, mostra tutto lo splendore del suo giovane corpo, tettine sode con i capezzoli turgidi, un fica con i peli molto curati e un culetto tonico all’insù. Anche Matteo mostra tutta la freschezza del suo corpo efebico con il piccolo cazzo che da moscio sembra veramente minuscolo.
“Venite qui e inginocchiatevi davanti a me” dice Fabio seduto sul divano mente allarga le gambe e inizia a toccarsi il cazzo che al contrario di quello di Matteo, anche se ancora un po’ moscio raggiunge già una considerevole lunghezza.
I due ragazzi si chinano davanti a lui, Fabio avvicina le loro teste e gli ordina di iniziare a leccarlo, cosa che i due fanno, obbedienti come scolaretti.
Camilla imbocca il cazzo semi moscio mentre Matteo lecca le palle e le massaggia con le mani. In breve l’uomo ha il cazzo durissimo, si vede dalla guance di Camilla che si gonfiano e dagli sforzi che fa la ragazza per contenere nella sua boccuccia il cazzone di Fabio.
“Siete due puttane perfette” dice Fabio che poi ordina loro di baciarsi.
I due, presi dal gioco erotico, si baciano appassionatamente, succhiandosi la lingua.
“Ti piace la bocca di Camilla che sa di cazzo, vero frocetto” dice Fabio a Matteo.
Il ragazzo, si sente umiliato ma nel contempo eccitato, cosa resa evidente dal suo cazzettino che si è messo sull’attenti.
“Dai Cami, continua a succhiarmi il cazzo e tu Matteo vai a prendere il lubrificante.”
Il ragazzo sa benissimo dov’è il tubetto di lubrificante e anche a cosa serve. Arrivato con il tubetto Fabio prende la testolina bionda di Camilla, che ha tutto il mento bagnato di saliva, e la allontana dal suo cazzo. Poi la prende per mano e dice a Matteo di seguirli. I tre si ritrovano nella camera dei due ragazzi con Fabio che dice a Camilla di mettersi alla pecorina sul letto. Camilla è titubante, eccitata per la nuova esperienza ma molto impaurita dal terrore di sentire dolore. Fabio le prende la testolina bionda fra le mani e premendo le sue labbra contro le sue insinua la lingua in bocca alla ragazza iniziando a fare un vorticoso gioco di lingue. Nel frattempo il cazzo ancora duro dell’uomo si struscia sulle labbra della fichetta di Camilla che si bagna copiosamente.
“Vedrai piccola che godrai come una porca. D’altronde il tuo ragazzo, la prima volta che lo ha preso è venuto di culo …. “ dice sorridendo e guardando Matteo che è eccitatissimo nell’apprestarsi a vedere la ragazza sfondata in culo da Fabio. L’eccitazione gli deriva non solo dal fatto che anche lui avrà una parte in questo gioco, ma, senza ormai più sorprendersi, dall’umiliazione di vedere la propria ragazza presa e violata in culo da un altro uomo. La natura di sottomesso di Matteo sta venendo fuori sempre di più-
Camilla, incoraggiata dalle parole di Fabio, che ormai svolge un ruolo dominante anche nei confronti della ragazza, si mette alla pecorina al cento del lettone matrimoniale.
“Dai Matteo inizia a lubrificare il buchetto di Camilla, tanto ormai sai come fare per esperienza diretta” dice Fabio accarezzandogli la testa.
Matteo si avvicina a Camilla, la bacia con dolcezza dicendole:
“Amore, ora ti lubrifico un po’ il buchino così Fabio entrerà meglio e non ti farà male. Vedrai amore, proverai delle sensazioni bellissime.” Con queste parole Matteo si china verso il culetto della fidanzatina e prima di iniziare a lubrificarlo con il gel apposito lo bacia, lecca le crespe dell’ano, mette la lingua dentro, facendo sciogliere di piacere la ragazza che inizia a mugolare. Fabio con il cazzone sempre dritto si sega vedendo con quanta dedizione Matteo prepara Camilla per lui. Poi si avvicina, prende la testa del ragazzo, punta il suo cazzo sulle labbra e glielo mette in bocca. Matteo inizia a succhiare avidamente, toccando contemporaneamente le palle dell’uomo.
“Insalivamelo bene troietta” dice Fabio rivolto a Matteo “così entrerà meglio nel culetto della tua ragazza. Cazzo, sei diventato proprio bravo a succhiarlo, una vero frocetto pompinaro.”
Fabio leva il cazzo dalla bocca del ragazzo e appoggia il membro gocciolante di saliva sul buchetto lubrificato di Camilla.
“Rilassati Cami e vedrai che prenderai tutta la suppostona di carne nel retto godendo come una puttanella quale sei” dice Fabio accarezzando contemporaneamente la testolina bionda di Camilla. Poi inizia a spingere forzando la stretta rosellina della ragazza. Camilla è rossa in volto, tesa dallo sforzo e un piccolo grido di dolore esce dalla sua bocca quando la cappella di Fabio forza l’anello elastico dello sfintere e penetra nel suo culetto.
“Ahi………. “
“Dai piccola, che ora con una spinta te lo metto tutto dentro le budella” dice Fabio usa di proposito le parole volgare per umiliare e eccitare allo stesso tempo Camilla e Matteo. Con un colpo secco, l’uomo forzalo stretto buchetto del culetto vergine di Camilla e mette il cazzo dentro fino alla radice.
“Ahiaaaaaaaaaaa …… sento male .. brucia …… levalo … ti prego …. levaloooo” urla Camilla non abituata a una tale penetrazione
“Dai piccola, stai calma che fra un po’ il dolore passa, Ora lo tengo un po’ fermo in modo che il tuo retto si abitui al mio cazzone poi inizierò a muoverlo. Tu Matteo baciala, leccale le tette.”
Matteo si avvicina a Camilla e inizia a baciarla, toccandole i capezzoli. Poi le lecca le tettine, toccandole anche la fichetta che piano piano inizia ad inumidirsi.
“Amore, ti senti piena vero. Vedrai che Fabio ti farà godere con il suo cazzone. Dai amore mio, rilassati e godi con il culetto.” dice Matteo in modo amorevole a Camilla che inizia ad abituarsi al cazzone di Fabio.
Fabio ne frattempo ha iniziato a muoversi nello stretto pertugio anale e aiutato da Matteo che sta toccando la fichetta di Camilla vede che la ragazzina si sta piano piano sciogliendo.
“Dai piccola, prendi questa bella supposta di carne nel retto, ti voglio allargare il buchetto e innaffiarti le budella di latte di cazzo. Dai Camilla, prendilo tutto in culo.”
Camilla è sempre tesa, rossa in volto e sudata ma le stimolazioni di Matteo e il cazzone di Fabio iniziano a portarla nella dimensione del godimento.
“Fai piano …. si … ora mi sto abituando ….. mmmm … mi fa un po’ male ma è bello ….. mmmm … mi sento piena …. mi stai spaccando il culo … ma mi piace …. mmmmmmmmmm …..”
Fabio ordina a Matteo di sdraiarsi sotto Camilla e leccarle la fichetta cosa che fa andare fuori di testa Camilla.
“Siiiii … leccamela Matte … mentre Fabio mi spacca il culo come a ha fatto con te …. dai amore … leccamela mentre Fabio mi allarga il retto .. siamo due rotti in culo io e te …. “
Ad un certo punto Fabio leva il cazzo dal buchetto di Camilla e avendo a pochi centimetri il visetto di Matteo punta la cappella sulle sue labbra facendogli capire di aprirle. Il ragazzo è un po’ titubante, visto da dove proviene il cazzo, ma un’occhiata di Fabio lo fa desistere da un possibile rifiuto; quindi apre la bocca e succhia il cazzone dell’uomo che poi lo leva e lo rimette nel culetto della ragazza.
“Hai visto Camilla che frocetto è il tuo ragazzo, mi ha preso in bocca il cazzo levato dal tuo culo. E’ proprio affamato di cazzo il tuo amore … “
“Siiii …. Dai amore frocetto … lecca la fica e anche il cazzo di Fabio …. mmmm sto godendoooo …. sto godendooooo ……….. mmmmmm ….. vengoooooooooo”
Camilla viene scuotendosi tutta. Non aveva mai provato un godimento così profondo, quasi un doppio orgasmo, anale e vaginale.
Matteo ha tutta la faccia piena dei succhi vaginali della ragazza mentre Fabio continua a spingere a fondo il cazzo nel culetto di Camilla fino a quando non si irrigidisce e aderendo con il bacino alle natiche della ragazza inizia a sborrarle dentro. Camilla sente un serie lunga di schizzi bollenti che le invadono il retto.
“Ti sto affogando le budella … ti allago tutto il pancino, piccola ….. ti riempio il culo di crema caldaaaaaa …”
Sono le parole di Fabio mentre dalla sua cappella escono i fiotti di sborra.
Camilla si sente riempita e appena Fabio fa uscire il cazzo dal suo culo sente uno stimolo improvviso e corre in bagno per evacuare.
“Ho fatto un bel clistere di sborra alla puttanella” dice ridendo Fabio rivolto a Matteo che però è l’unico che non ha goduto.
Fabio lo fa sdraiare sul letto, gli dice di alzare un po’ gambe e culetto e poi gli infila un fallo di gomma nel buchino. Il cazzo di Matteo ha subito una reazione, il ragazzo inizia a menarselo mentre Fabio spinge avanti e indietro il cazzo finto nel culo. Questa è la scena che Camilla vede una volta tornata dal bagno.
Fabio le dice di avvicinarsi e segare il cazzo di Matteo durissimo e vicino a sborrare. Camilla si avvicina e inizia a segare il cazzetto durissimo di Matteo. Il ragazzo è in tensione, scosso da fremiti di godimento dovuti alla mano di Camilla che sega il suo cazzo e al cazzo finto che Fabio manda avanti e indietro nel suo culetto.
“Dai amore …. fai una bella sborrata con il tuo cazzettino … svuota le palline da frocetto che hai ….” dice Camilla con voce mielosa, ormai entrata nella parte della ragazza a cui piace umiliare il proprio fidanzato.
“Sii … amore … sto per sborrare .. mi state facendo impazzire tu e Fabio .. mmmm .. vengo … sborro”
Mentre la cappella di Matteo sta per sborrare Fabio con una mano affonda di più il cazzo finto nel culo di Matteo e con l’altra fa abbassare la testa a Camilla, con l’ordine implicito di prendere in bocca il cazzo di Matteo che sta schizzando. Camilla non fa in tempo a imboccare il cazzetto del fidanzatino che alcuni schizzi le colpiscono il palato.
Fabio dice a Camilla di non ingoiare ma tenere la sborra in bocca e baciare Matteo in modo da passargliene un po’. I due fidanzati incollano le loro labbra iniziando un vorticoso gioco di lingue, dividendosi la sborra che Camilla ha in bocca. Durante queste effusioni Fabio si avvicina a Camilla e toccandole in modo frenetico la fichetta le procura un nuovo orgasmo.
I tre sono esausti e data l’ora, vanno a rinfrescarci e poi a dormire. Per affermare il suo ruolo dominante e anche per umiliare Matteo, facendolo calare sempre di più nel ruolo di sottomesso, Fabio dice:
“Camilla stanotte dorme con me, va bene frocetto ?”
Lo sguardo di Matteo cerca quello di Camilla ma dato che la ragazza non ha nessuna reazione nei confronti dell’ordine di Fabio, come un bravo e docile cagnolino Matteo annuisce e si dirige verso camera sua.
Fabio e Camilla si addormentano mentre Matteo nella sua cameretta pensa a quello che potranno fare, magari non subito ma domattina. Il pensiero che i due facciano sesso senza di lui lo umilia ma proprio per questo lo fa eccitare. Con questi pensieri e il cazzetto tornato duro Matteo si addormenta.
La mattina dopo Fabio si risveglia con il cazzo duro che, vista la posizione assunta da Camilla che le volta le spalle, inizia a strusciare sulle chiappette sode della ragazza. Camilla ancora in uno stato di dormiveglia, reagisce agli stimoli ma non si rende conto pienamente di quello che succede fino a quando non sente premere la cappella del cazzo di Fabio sul suo buchetto.
“Dai Fabio, ce l’ho ancora indolenzito da ieri” dice Camilla ancora nel sonno
Ma l’uomo non demorde e un spinta più forte fa entrare tutto il cazzo dentro il buchetto ormai diventato elastico di Camilla. Un piccolo grido fa capire che la penetrazione non è indolore ma dopo poco si sentono solamente i gemiti dei due e il rumore del cazzo di Fabio che scivola avanti e indietro nel buchetto della ragazza.
“Mmmmmm …. Ora ti riempio di crema di cazzo le budella … puttanella di merda”
A queste parole volgari Camilla si eccita ancora di più e si eccita anche perché è la prima volta che si sente un oggetto nella mani dell’uomo senza Matteo che partecipi.
“Mmmmm …… mi piace … in culo è bello … è bello sentirsi piena … mmmmmmm”
L’orgasmo di Camilla arriva improvviso e impreparato, la fa scuotere tutta con dei movimenti che stimolano ancora di più il cazzo di Fabio che con un affondo più forte inizia a schizzare getti di sborra nel retto della ragazza.
La sborrata copiosa finisce ma l’uomo non si stacca dalla ragazza, anzi la tiene stretta a sé . L’uomo chiama Matteo dicendogli di preparare tre caffè e portarli in camera da letto. Il ragazzo ubbidiente fa il caffè e porta un vassoio con tre tazzine. Vedere Fabio che è ancora attaccato a Camilla fa provare a Matteo una sensazione mista di eccitazione e umiliazione, il suo cazzetto inizia subito a premere nelle mutande. Fabio di stacca da Camilla andando verso Matteo dicendogli:
“Dammi la tua tazzina, così lo macchiamo il caffè come piace a te”
Detto questo prende la tazzina, fa mettere Camilla sul bordo del letto, avvicina la tazzina al culo della ragazza e le dice: “Dai spremiti e fai colare la sborra nel caffè di Matteo, macchialo con il latte che gli piace tanto … “
Camilla è sbigottita dalla porcaggine dell’uomo, ma docile e sottomessa, si sforza e fa uscire dal culetto la sborra che le ha riversato Fabio, sborra che va a finire dentro il caffè di Matteo. La macchia biancastra della sborra disegna una forma nel caffè che Matteo vede chiaramente quando Fabio gli porta la tazzina e gli ordina di bere.
“Dai Matteo, bevi il caffè macchiato di latte di cazzo, il latte che ti piace tanto.” e chiosa queste parole accarezzando la testolina del ragazzo. La totale sottomissione a Fabio, e alla situazione erotica che ormai si è create fra i tre, è ben esemplificata dal fatto che Matteo porti la tazzina alla bocca e beva la strana bevanda tutta di un fiato.
Camilla può constatare quanto tutti e due siano praticamente comandati da Fabio, ma i suoi pensieri vengono distolti dall’immagine di Fabio che dice una cosa nell’orecchio a Matteo e quest’ultimo, in mutandine, che si tira fuori il cazzetto e dopo qualche smanettata sborra in un’altra tazzina di caffè. Fabio la prende e la porta a Camilla, dicendole:
“Dai ora Matteo lo ha macchiato per te, bevi tutto piccola.”
Camilla,umiliata ed eccitata contemporaneamente, prende la tazzina, la porta alle labbra e ne beve il contenuto, sentendo il sapore salato della sborra insieme all’amaro del caffè. Ormai immedesimata nella sua parte, dopo aver ingoiato tutto, si passa la lingua sulle labbra in segno di gradimento.
L’uomo avvicina i due fidanzatini, accarezza le loro testoline e poi dice:
“Ora lavatevi e mettetevi i costumi perché andiamo in spiaggia. Riposo per tutto il giorno anche perché ho un bel programma per il dopo cena …. “
Chissà quale sarà questa volta il gioco erotico e perverso che i tre faranno insieme.

Commenti [13]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *