la babysitter. Parte 15

Hits: 0

Dopo quella vacanza il rapporto tra la coppia e la baby-sitter era continuato, con il piccolo Matteo che una volta al mese si fermava dai nonni e i tre si abbandonavano ad altre notti di passione con sempre più complicità..
Quasi 2 anni dopo però, il bimbo iniziò le elementari e nello stesso momento la ragazza partì per l’Erasmus in Spagna e fu anche il momento per staccarsi da Valeria e Fabio e i due a malincuore la invitarono a trovarsi dei ragazzi della sua età e un rapporto normale perché quella eccitante esperienza non l’avrebbe portata da nessuna parte e così decisero di sentirsi anche di meno e, almeno inizialmente, di non vedersi nei periodi in cui Lara sarebbe tornata in Italia.
Proprio in Spagna la ragazza si innamorò e così decise di finire università e il dottorato a Madrid e fu assunta in un ospedale della capitale spagnola e così gli anni passarono, Matteo proseguì gli studi e seguendo le orme del padre iniziò a nuotare a livello agonistico e la coppia continuava ad essere unita e affiatata e ogni tanto a sentire la ragazza che dopo la rottura del rapporto con il suo primo amore spagnolo si fidanzò nuovamente, sempre con un ragazzo spagnolo e un giorno spedì alla coppia una lettera che Fabio e Valeria aprirono insieme e non fu facile per loro trattenere le lacrime nello scoprire che quella ragazzina che faceva da baby-sitter al figlio ormai era una donna matura e li stava invitando al suo matrimonio.
Un attimo dopo la bionda, con gli occhi lucidi, prese il telefono per chiamare la ragazza e sgridarla perché una notizia così la voleva di persona ma Lara le disse che non poteva fare altrimenti anche se avrebbe voluto vedere i loro visi alla notizia, tra i tanti discorsi fra le due, la “spagnola”, così ormai era stata ribattezzata dall’amica, disse che sarebbe stata in Italia per varie burocrazie e preparativi e così decisero di vedersi almeno una volta prima delle nozze e confrontando le date scoprirono che una di queste coincideva con i 18 anni di Matteo e Valeria non volle sentire ragioni:
– Ancora adesso ogni tanto ti nomina, sei stato il ricordo più bello sella sua infanzia, organizzati come vuoi ma quel giorno passerai di casa e gli farai una sorpresa e così mi dirai in faccia che ti sposi-
Scoppiarono a ridere e Lara disse immediatamente sì, anche lei sarebbe stata felice di vederli con calma, d’altra parte l’ultima volta che si erano visti era di corsa e Matteo aveva 13 anni.
E così a 4 mesi dal matrimonio, ecco Lara di nuovo di fronte a quella porta, con un pacco regalo in mano e pronta suonare alla porta di quella casa.
Ad aprire mandarono Matteo e dietro i genitori si divertirono a vedere la scena e capire chi dei due avesse il volto più stupito, se il ragazzo a vedere alla porta la sua baby sitter ormai diventata donna o lei a trovarsi davanti ormai un vero e proprio ometto.
Ovviamente la sorpresa fu graditissima da Matteo e subito dopo furono i Valeria e Fabio ad abbracciare Lara congratulandosi per il matrimonio.
Il ragazzo decise di aprire subito il regalo che era una foto in formato grande con lui e Lara che ridevano in spiaggia in quella bellissima vacanza in Sardegna e poi un profumo e una camicia che decise che avrebbe inaugurato subito, siccome dopo la cena lui sarebbe uscito per andare con gli amici in discoteca a festeggiare e si sarebbe fermato poi a dormire da un amico che abitava vicino alla discoteca.
La cena iniziò tra risate, vecchi ricordi e i complimenti di Lara a Matteo che ormai era un ometto con un fisico invidiabile grazie agli allenamenti di nuoto e ai due “vecchietti” che si avvicinavano ai 50 anni ma sempre in splendida forma ma a ricevere un interrogatorio fu Lara che raccontò del suo futuro marito e della sua vita a Madrid.
Quando però le chiesero se è già in progetto un figlio il volto della ragazza si rabbuiò e si confidò dicendo che in realtà ci avevano già provato ma il suo compagno è sterile, anche se qualche medico aveva dato alcune speranze, ma dopo un anno di tentativi i due avevano deciso di ricorrere alla banca del seme una volta sposati.
La coppia cercò di confortare la ragazza dicendole che sarebbe comunque cresciuto nel suo ventre e sarebbe stato ugualmente emozionante anche se lei confessò le notti insonni al pensiero che il padre biologico sarebbe stato un perfetto sconosciuto.
Decisero di cambiare discorso continuando a parlare allegramente e poi Matteo andò a prepararsi per la serata indossando quindi la camicia e mettendo il profumo appena ricevuti in regalo, seguirono le raccomandazioni di rito dei genitori e Lara, che gli ricordò che una volta lo metteva a letto a dormire e ora lo saluta per una serata in discoteca con gli amici, raccomandandogli di fare più conquiste possibili ricevendo una sberletta da Valeria.
I tre adulti restano così soli a parlare e scherzare spostandosi sul divano e continuando a sorseggiare alcolici.
A un certo punto Lara si assenta per andare in bagno e al ritorno vede la coppia con una faccia molto seria e tesa
– Beh? Cosa sono quelle facce? –
Valeria prende la parola e dopo aver fatto sedere Lara le dice:
– Tesoro io da prima quando ci hai raccontato che non potete avere figli ho avuto un nodo al cuore, tu che sei così brava con i bimbi… E quando hai detto che ti tormenta l’idea che il padre possa essere uno sconosciuto ho avuto un’idea e ne ho appena parlato con Fabio che è d’accordo con me –
Lara non crede ai suoi occhi e lascia proseguire la donna con gli occhi lucidi
– E quindi se tu vuoi, potrebbe darti Fabio il suo seme, in modo naturale –
Lara scoppia a piangere e abbraccia l’amica – Davvero fareste questo per me? –
Fabio interviene – Lara sarebbe un segreto che resterà tra noi 3 e tuo marito non saprà nulla, hai detto che qualche speranza i dottori l’avevano data, quindi penserà che sia suo e tu sai quanto ti vogliamo bene e ti faremmo questo regalo con il cuore –
I tre si unirono in un abbraccio commossi – Oddio forse dovrei pensarci ma mi sa che l’istinto ha già risposto per me… Sì… Lo voglio e resterà sempre il nostro segreto –
Valeria allora cerca di sdrammatizzare e le dice: – Ehi spagnola però bisogna fare i calcoli dei tuoi giorni fecondi per essere sicuri, non è che te lo posso prestare un mese il mio maritino –
Scoppiarono tutti a ridere e Lara con faccia indispettita dice: – Ah no? E io che pensavo di potermelo scopare giorno e notte per un mese… Scema pensi che nello stato in cui sono non sia a conoscenza dei miei giorni fecondi? E il caso vuole che questi lo siano, infatti prima di partire ho fatto l’amore con Jorge che quindi non sospetterà nulla… A dire il vero il giorno preciso sarebbe domani ma direi che stasera andrebbe più che bene… Se voi siete pronti –
– Beh io sono ininfluente e a lui sono certo che ti ci vorranno pochi secondi per renderlo pronto –
E così ridendo ancora i tre presero questa importante decisione che avrebbe unito ancora di più il loro rapporto.
Ora Lara era sola, in camera da letto e mentre aspettava Fabio e Valeria che si davano una sistemata in bagno si guarda intorno, osserva la foto dell’uomo che esce dall’acqua della piscina, quella foto dalla quale tutto era nato, e proprio in quella stanza aveva avuto il primo orgasmo da sola e poi qualche tempo dopo insieme a Valeria che era stesa proprio dove ora si trovava lei, a breve invece probabilmente avrebbe concepito suo figlio, o almeno avrebbe provato, con l’aiuto di quella che a tutti gli effetti, anche se segretamente, sarebbe diventata parte della sua famiglia.
Mentre con la mente vagava con i ricordi e ripensava a tutte le volte che dopo la vacanza in Sardegna i 3 avevano passato ore a darsi piacere in quella stanza ecco che entrano insieme, Lara si alza e va loro incontro, Valeria la abbraccia e le da un bacio sulle labbra e le dice:
– Amore ho deciso che resterete soli, poi arriverò e proseguiremo la serata insieme ma inizialmente sarete solo voi due –
– No Valeria no, è una cosa che coinvolge tutti e tre e desidero che resti con noi ti prego – e la bacia intensamente accarezzandole il viso – anzi, voglio che sia tu a spogliarmi, a prepararmi, Fabio ti spiace? –
L’uomo sorride e Valeria allora inizia a baciare l’amica intensamente spingendola con il proprio corpo sul letto e facendola stendere per poi andare sopra di lei e dolcemente iniziare a baciarla e spogliarla. Le labbra della bionda partendo dal viso percorrono il collo, seni e capezzoli, bacino e fianchi fino ad arrivare alle gambe quando ormai l’amica è rimasta in perizoma e dopo aver sfilato lentamente anche quello torna al viso e mentre una mano lo accarezza e con l’altra le sfiora il sesso le sussurra:
– Eri bellissima da giovane, ora sei meravigliosa, così sensuale… così attraente… così Donna –
E subito dopo la travolge in un bacio affondando prima un dito e poi due nella sua vagina e dopo lunghissimi secondi prende fiato e le mormora:
– Senti il tuo odore amore, il tuo odore che ami assaporare – E detto questo porta le due dita alle labbra di Lara che ansimando inizia a succhiarle – Ora però voglio sentirlo anche io se il tuo sapore
è sempre così dolce e intenso – e dicendo questo scende e inizia a leccarle prima il clitoride per poi affondare dentro di lei quasi impazzita con labbra e lingua che quasi la mangiano.
– Quanto mi mancava il tuo sapore… Quanto mi mancavi.. Ora assaggialo dalla mia bocca quanto sai di buono – E torna al suo viso per baciarla nuovamente con i corpi avvinghiati e le mani che si accarezzano con sempre più intensità.
– Ora basta però amore… – Valeria si stacca e si alza e prende la mano a Lara e la invita ad alzarsi, lei che è completamente nuda esegue e fa qualche passo verso Fabio dietro all’amica, che prima bacia il marito e poi si gira per dirle – E’ tutto tuo… sicura che non preferisci che esca un pochino? –
– No amore voglio che resti qui con noi – E appena sentito queste parole Valeria si siede e osserva la ragazza che accarezza le spalle al marito e gli dice:
– Voglio che sia dolce, intenso… con tanto amore –
l’uomo la rassicura accarezzandole il viso, poi i capelli e il collo mentre lei scende lungo i fianchi dell’uomo, accarezzando quel corpo ancora ben definito nonostante l’età e poi, dopo aver messo le mani all’interno della maglietta, risale lungo la schiena, sfilandogli la maglietta per poi accarezzargli il petto mentre lui si avvicina e la travolge in un dolce e intenso bacio.
Sembrano quasi due fidanzatini se non fosse che a nemmeno un metro di distanza c’è la moglie di lui che ora si fa prendere per mano dalla baby sitter che lo porta verso il letto, lei sale e si mette in ginocchio con lui ancora in piedi fuori dal letto e inizia a baciarlo, piccoli baci sul viso, collo, spalle e scende fino a slacciargli i jeans e dopo qualche carezza gli sfila i boxer.
Ora sono entrambi nudi e lei con la lingua scende dai capezzoli fino all’addome e lenta ma diretta sempre più giù verso un’erezione sempre più decisa che ora accarezza con una mano e bacia con dolcezza e desiderio, inizia quasi a giocarci e lo sente indurire ancora di più mentre la mano di lui ne guida il movimento accarezzandole i capelli e poi la interrompe per farla stendere e salire sul letto e avvolgerla con il proprio corpo.
I due amanti restano avvinghiati baciandosi e strusciandosi a lungo come se volessero prolungare quel momento eccitante di attesa e desiderio prima della penetrazione ma i loro sessi desiderano così tanto quel momento che senza nessun aiuto il pene di lui scivola dentro la donna, ormai fradicia di umori e ora Fabio inizia a muoversi, dentro e fuori, mentre la bacia e la accarezza dolcemente, con passione e sempre più veloce.
Si fissano per lunghi secondi, il piacere aumenta, le mani di lei lo stringono, accarezzano, graffiano dolcemente e ansimano con sempre più intensità mentre lui continua a penetrarla sfiorandole i fianchi, poi il seno e il viso, infine alza il busto staccandosi da lei e aumentando l’intensità dei colpi, lasciando una mano sui seni di Lara e le dita dell’altra sulle sue labbra mentre lei lo tiene dal petto e su un fianco aiutandolo a spingere.
Lei lo guarda e ansimando gli dice:
– Non smettere, non smettere… mi fai impazzire… –
– Oddio sì…. Sei stupenda… è così bello… sentimi dentro.. guardami… guardami amore..-
La ragazza nel frattempo prima gli morde e poi succhia il dito e leccandolo ansima sempre più forte ormai senza freni e urla di piacere
– Ahhhhh sìììì sei fantastico Fabio… Ancora… Ancora… ti voglio amore..ti voglio –
Lui spinge sempre più forte e crolla su di lei aggrappandosi alle spalle e con il viso sul collo appoggiato al collo e soffocando ansimante le mormora:
– Sto per venire Lara… Eccomi… Vengo..Vengoooo –
E mentre sta per esplodere e riempirla del proprio seme lei lo afferra per le natiche e lo attira ancora di più a sé con forza e senza mollare la presa
– Sì sì sìììì vieni… godi con me… sto per… ahhhhh … ti amoooooooo… ti amo Fabio…. –
– Ti amo Lara…. Ti amo…. –
Dopo l’orgasmo arrivato contemporaneamente ora si stanno guardano e baciano e dopo qualche secondo si voltano verso Valeria, che era nuda sulla sedia e si era goduta quel rapporto così intenso e coinvolgente accarezzandosi, ma senza arrivare all’orgasmo. Vede che la guardano e si avvicina a loro mettendosi sul letto, entrambi la fissano, quasi temendo che potesse essere infastidita dall’eccessiva dolcezza e stanno per dire qualcosa ma lei con due dita sulle loro labbra li zittisce:
– Shhhhh eravate bellissimi… Così dolci… E incredibilmente eccitanti… Usate quella labbra per baciarmi che vi desidero –
Lara commossa da quelle parole la travolge con un bacio passionale, poi Valeria si stacca e si gira verso il marito che era lì a pochi centimetri e inizia a baciarlo, fino a staccarsi e cercare le bocche e lingue dei due alternando vogliose leccate all’uno e poi all’altra fino a quando tutte e tre le lingue, fuori dalle labbra, si intrecciano in un sensualissimo bacio per lunghissimi secondi, fino a quando la bionda li interrompe e dice:
– Sto impazzendo dalla voglia e io non ho ancora avuto un orgasmo… –
E afferra il marito con le mani per la testa spingendolo tra le gambe, mentre bacia e accarezza la ragazza, ansimando e urlando sempre più forte, fino ad arrivare all’apice del piacere grazie alla lingua di Fabio che mentre la leccava si godeva lo spettacolo delle due donne baciarsi e accarezzarsi i seni.
Quel ritorno al passato non ha fatto che aumentare la voglia di piacere a tutti e tre e così, dopo una piccola pausa, la notte è proseguita con altri orgasmi, doppie penetrazioni con l’aiuto del vibratore e ogni tipo di gioco erotico fra la coppia e Lara con la consapevolezza che oltre ad esser stata una notte speciale e non solo perché sono tornati a fare sesso dopo 15 anni, ma perché, probabilmente, quella notte sarebbe rimasta impressa nelle loro vite per sempre, con un piccolo segreto, che si sarebbe palesato circa nove mesi più tardi, frutto di quella notte di amore e passione.

Commenti [24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *