la tardona

Hits: 9

Mancava solo un giorno per la partenza verso la Sicilia,Luana aveva trovato la sua compagna di giochi in Daniela,facevano sesso spesso durante la giornata.Stamattina mi sono recato in banca dove dovevo fare dei bonifici,quando mi sento chiamare..Buongiorno come và? Mi giro è Piera (la sorella di Francesca),è una donna di 55 anni portati bene,di viso molto giovanile,capelli castani al collo,magra,bel seno,pantaloni leggeri bianchi,dove si intravede la forma di un grazioso perizoma nero,con camicetta a righe con i canonici tre bottoni slacciati dando visione delle coppe strette in un reggiseno nero,tacchi non molto alti,occhiali da sole, insomma piacevole.Mentre la saluto mi ricordo le parole di Roberta”è come Francesca,le piace molto il cazzo,ma non disdegna una bella fica.Gli parlerò di te”. Chissà se ci ha parlato,mi dice che sta facendo la fila per espletare una commissione,il direttore entrando in quel momento e avendomi notato ci saluta,e credendo che Piera fosse con me ci invita ad entrare,..ma cosa?..mi dice guardandomi…dai entra così salti la fila…dopo neanche 20 minuti usciamo,avendo fatto in fretta la invito ad un bar per un caffè,lei mi dice che è in compagnia della consuocera che l’aspetta in macchina,dico di portare anche lei. Aspettando Maria(il nome della consuocera)Piera mi dice..sei molto popolare a casa di mia sorella,ho sentito parlare spesso di te,e delle tue qualità(sorriso,e guarda la patta)che hanno impressionato e non poco tutte le donne di quella famiglia,sarei proprio curiosa di vedere se tutto quello che si dice corrisponde al vero,ahahaa…a tua completa disposizione,le qualità di cui parli mi piacciono farle constatare alle belle donne affascinanti come te..guardandole le tette..ok,credo che abbiamo tempo,ah ecco Maria..si avvicina una donna alta magra,con un vestitino a mezza coscia blu,tacchi non molto alti,scollato,senza ombra di reggiseno,bionda con borsa,elegante,età circa 60,(poi scoprirò che ne ha 66),ci avviamo al bar,ci sediamo ad un tavolo,ordiniamo dei caffè,Piera continua a fare delle allusioni sulle mie qualità,dicendo che la sorella le ha parlato di me ,e non solo lei,ma quasi tutte le donne che fanno parte della famiglia…Ma loro sono giovani mentre due come noi,chi vuoi che ci guardi…dice sorridendo Maria…beh io credo che da quando sono con voi,non ho guardato nessuna,siete molto belle e date dei punti a molte…Ridono..adulatore…Piera dicendo questo poggia la sua mano sulla mia coscia,molto vicina al pacco,guardandomi negli occhi e passando la lingua sulle labbra,Maria ha seguito il tutto..sarebbe bello che ancora qualcuno ci guardasse ahhhh…finiamo il caffè ci alziamo e Maria..ma cosa fai adesso ci abbandoni? Allora erano solo chiacchiere,vieni con noi per negozi..Così ci incamminiamo,mi dicono che vogliono visitare un centro commerciale,che si trova poco fuori città. Saliamo in macchina con Piera di fianco a me ,mentre Maria è sui sedili posteriori,al centro entrano in un negozio di abbigliamento intimo,ne escono e mi dicono che Maria deve ritornare a casa,perchè ha dimenticato il portafogli e il cellulare.In macchina mi raccontano che i loro figli si sono sposati 6 anni fa,hanno 2 nipotini,e il figlio di Piera lavora al nord dove abitano,mentre Maria abita a Napoli con suo marito che adesso è dalla figlia,e avendo casa per le vacanze qui e sapendo che Piera era qui è venuta a passare dei giorni con lei. Piera invece è separata dal marito,e così dice lei si diverte,con chi,come e quando vuole. Siamo davanti ad una serie di villette a schiere,mi dicono di fermarmi davanti a una,Maria scende e aziona il cancello,per farmi entrare con la macchina,scendiamo mi invitano ad entrare,ci accomodiamo sul divano,Maria mi chiede cosa voglio da bere le dico che va bene un caffè,si avvia in cucina,restiamo io e Piera vicini sul divano…allora corrisponde a verità quello che mi è stato raccontato di te?..rimette la sua mano sulla coscia,accavallando le sue,e guardandomi fissa negli occhi…bisogna vedere di quali qualità parli,e cosa ti hanno raccontato..le dico guardandola,lei senza scomporsi mette la sua mano sulla patta…sai cosa intendo,ma io sono molto esigente…se vuoi vedremo di soddisfarle…qualcuno mi viene a dare una mano?..La voce di Maria giunge dalla cucina…vai vuole te,la conosco bene quella,vuole tastarti con una scusa quella bagascia…mi alzo e vado da Maria,ho un vistoso bozzo che Piera ha fatto formare con la sua mano..mi aiuti a prendere lo zucchero che è andato dietro,ed io non ci arrivo..mi dice Maria dandomi le spalle,mi porto dietro di lei,e sporgendomi su di lei le faccio sentire la durezza del bozzo…dov’è? le dico..da qualche parte lì..e sentendo la durezza,spinge il suo culo verso il bozzo.Mi chiede di portare i caffè che lei torna subito,ed sale al piano superiore,poggio il vassoio sul tavolino e mi risiedo vicino a Piera, che come mi siedo si avvicina e mettendo la sua mano sempre lì…allora ti ha tastato? cosa si è inventata quella puttana?…cerco di risponderle e lei..umhhhhh Roberta aveva ragione, hai davvero un bel gingillo,..avvicina il suo viso al mio e a bocca aperta mi da la sua lingua,con l’altra mano libera si sbottona la camicia,mi apre la patta,la sua mano entra,si intrufola negli slip,…che cazzo, ma quanto è grande??? voglio vederlo…le dico che Maria potrebbe scendere e lei…si sta masturbando di sicuro..si alza e mi dice di seguirla,sale appena due scalini che io con una mano le tocco il culo,lei si gira e sorridendo mi rimette la sua lingua in bocca..non possiamo farlo qui,andiamo in camera. Sentiamo chiudere una porta e dei passi verso di noi,ritorniamo indietro e ci risediamo,con Piera che si abbottona la camicia,lasciando visibile il reggiseno,arriva Maria che ci serve il caffè,lo beviamo con Piera che ha lasciato la sua mano sulla mia gamba,vedo Maria che guarda la mano dell’amica,posa la tazza…voglio un vostro parere ,ma quello di lui è più indicato,..si alza il vestitino e indossa un perizoma rosso, si gira e mostrando il culo…vi piacciono?..il filo si perde tra le chiappe che visto l’età e la sua fisicità non è flaccido,…fatti più vicina..le dice Piera che infilando le dita sotto l’elastico le tocca la fica..senti, senti..dice Piera,mentre lei si sfila il vestitino restando in reggiseno dello stesso colore,e che non gli copre i seni,ma ha dei ferretti per tenerli su,non è molto grosso,anhe se i due capezzoli sono monumentali,Piera le gira intorno e chinandosi..Scusa tu che ne dici,mi sembra che gli vada largo vieni a vedere,..Maria ha chiuso gli occhi ed incomincia ad ansimare.Mi porto anche io alle sue spalle e vedo Piera che infila le dita nel solco,ravanando ad ogni affondo,mi calo i calzoni e slip,svetta in tutta la sua durezza..mamma mia..dice Piera che tenendo le mani nel perizoma di Maria imbocca subito l’asta libera, mi guarda…tu vedi se il reggiseno gli va bene..ed imbocca di nuovo la verga durissima,metto le mie mani sul seno di Maria..ohoohohooho,controlla bene..Piera fa scendere il perizoma dicendo..vediamo che taglia è…glie lo sfila, si alzae comincia a spogliarsi, io sono completamente nudo,Piera è rimasta in perizoma e portandosi davanti a Maria,le mette una mano sulla fica…ma sei bagnata,forse è per questo…si siede sul divano con gli slip di Maria in mano…vedi è una taglia in più,su guarda,Lei si piega,aprendo un po le cosce ed io gli poggio la cappella all’entrata della fica,lo porto avanti e in dietro sulle labbra della fica…oho siiii…la mano di Piera insinuandosi si impossessa del palo e strofinandolo sulla fica dell’amica..bisogna asciugarla, su pensaci tu,altrimenti questa zoccola piscia sborra..poi si alza e si toglie il suo perizoma si risiede si apre la sua fica depilata,e mettendo la sua mano dietro la nuca dell’amica e gli porta la testa tra le sue gambe..lecca troia..piegandosi ancora di più vedo bene il suo buco del culo è grande,sono alla fica e spingendo metto dentro metà asta……siiiiiiiii è dentroooooooo….si ma ancora è metà fuori…le risponde Piera..davvero?? su entra tuttoo..spingo e le mie palle sbattono sulle sue chiappe,un grido di Maria….Mamma mia quanto è grossooooo cosìì mi rompe tutto ,lo sento fino in golaaaaaaaaa che cazzoooooooooo,si spingi forteeee…stai zitta e lecca….risponde Piera, le due sono assatanate,poi mentre sto pompando Maria,la sua amica si mette di schiena a lei e Maria affonda nel solco del culone di Piera,e in quel solco da un urlo a liberare un orgasmo..sisiissi godoooo come godoooooo,non mi è mai successoooo è bellissimoooooooooo…mi sfilo e portandomi alle spalle di Piera l’infilo con un sol colpo 20cm in fica..siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii,ogni colpo è bene assestato, quando affondo il divano spinge verso la parete sisisiiis cosìììììì avevano ragione hai un cazzo bellissimo io..vengoooooooooooooo…Andiamo in camera ..dice Maria che davanti muove il suo culo,io da dietro le dico…si vede che lo usi,è bello grande…spingendo un mio dito sul suo buchetto…è i cazzi finti che s’infila e gli infilo tutti i giorni,anche se la sua fica è conosciuta da tutti gli amici…dice Piera che mi prende l’asta…che cazzo che hai,Francesca mi ha detto che ti sei fatto tutte le donne della famiglia,manca solo mia nuora,ma non è della famiglia,ma è puttana forse più di sua madre,..si porta dietro Maria e sculacciandola..è vero? dobbiamo farla venire e presentarla a lui, vero? ciaff…si vero, si la facciamo venire…siamo in camera sono tutte e due sul letto a gambe larghe…vogliamo godere ancora..dicono in coro,..ok ma voglio i vostri culi…avrai anche quelli ma prima spaccaci la ficaaaaaa..le faccio godere molte volte,con Maria è più facile ,perchè bastano pochi colpi che lei gode,mentre Piera è più resistente,dopo poco mi accorgo che la due perdono forza,Piera si fa leccare il culo da Maria mentre io l’inculo, dopo aver lanciato un urlo,fa mettere la sua amica davanti a lei,per leccarla,poi le lecca il buco del culo e mi incita ad incularla selvaggiamente,e mentre io inculo Maria che ho fatto sedere come voleva Piera,cioè con la schiena a me ,me la tiro addosso,perchè Piera con un cazzo finto la penetra in fica. Sono distrutte,io sono ancora in forze anche perchè sono abituato a ben altro con Marina e le altre,ho il cazzo teso,le porto in doccia e dopo avermelo lavato mi faccio spompinare dalle due,le riverso la mia sborra nelle loro bocche,non ne va perduta neanche una goccia,le dico che sono due troione. Siamo sul letto,ci stiamo riprendendo e maria ..Ci vediamo ancora? Sai noi non vorremmo scordarci di questo cazzo,io non ne ho mai visti di così grandi…interviene Piera …sai come piacerebbe a Chiara, visto che mio figlio non la scopa più…Come??…Si devi sapere che mia nuora non scopa più,mio figlio lavora all’estero e lei scende spesso a Napoli,ed invece di tradirlo si riempie di ditalini,così un giorno ha trovato me e questa puttana che ci scopavamo con i cazzi finti,così da quel giorno ci spiava,poi l’ho fatta conoscere a Francesca che una sera l’ha messa in mezzo con sua figlia Anna,quando è ritornata ha voluto scopare con noi,così quando siamo insieme la facciamo partecipare,devi vedere questa troia come si fa leccare e inculare da sua figlia.Sono in macchina verso casa domani si parte per la Sicilia, penso che oggi ho incontrato due zoccole………….

Commenti [23]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *