l’estate prima dei 18 anni

Hits: 0

Buon pomeriggio a tutti.. ri eccomi qui a scrivere una nuova parte di me.. migliore dell’ultimo racconto (a livello di piacere mio personale ovviamente)..
Pochi preamboli..
Estate dei 17 anni, in giro con il motorino..un Buster MBK Bordeaux (grazie fratellone che me lo hai regalato).
Giravo i paesini limitrofi insieme agli amici, e la sera, si stava tutti o in centro Lecco o in qualche baita.
C’erano diverse feste “paesane” e noi tutti le giravamo per passare il tempo.
A ferragosto facevano i fuochi d’artificio sul lago e decidemmo di andare a vederli.
Eravamo sempre i soliti; io, Ale, Mattia, Roby e Lidia.
Con Mattia ormai era finita da un pezzo ma ogni tanto qualche sguardo malizioso c’era ancora..ma finiva tutto li.
Partimmo presto per prenderci i posti migliori e non stare in piedi.
Asciugamano da mettere per terra, qualche birra e via.
Parcheggiammo i motorini e ci incamminammo verso il luogo dei fuochi.
Faceva un gran caldo, ed i vestiti erano ridotti ai minimi.. vestitino corto, slip, reggiseno ed infradito.
Seduti iniziammo a chiaccherare del piu e del meno, aspettando che la gente arrivasse e che i fuochi inizziassero.
Vicino a noi si sedettero dei ragazzi..mooolto carini (le occhiate mie e di Lidia si sprecavano eheheh).
Noi avevamo le birre, loro il cavatappi (che ovviamente era stato detto a me di portarlo ed ovviamente lo avevo dimenticato a casa..)..
Da quel momento formammo cosi un gruppo unico..aaah la birra..quanti amici ti fa fare..
C’erano Sasha, Luigi, Marco e Andrea, avevano dai 18 ai 23 anni ed erano di Varenna.
Tra tutti Sasha spiccava; era davvero bellissimo..occhi verde chiaro, capelli scuri, sorriso brillante..un corpo niente male.. un fisico davvero wow che si intravedeva dalla canottiera (aderente) che indossava.
Ammetto che, quando qualcuno mi piace, lo stuzzico con lo sguardo fino a quando non capisco..o mi fanno capire..se c’è o meno interesse.
Lui..giocava con me questo gioco.. si stava divertendo..ed io, beh..che adoro mordermi e leccarmi le labbra, non facevo altro..ma non era una cosa che facevo (anche tutt’ora) apposta, mi viene spontaneo.
E lui, beh.. oltre a fissarmi negli occhi.. come ogni ragazzo sano di mente.. mi fissava anche le tette..che io sapientemente avevo messo bene in mostra (si sa mai che trovo un ragazzo che mi piace!).
D’un tratto i fuochi iniziarono..e i nostri sguardi si rivolsero ad essi..(uff)
Ma.. i ragazzi che erano leggermente distanti..si misero accanto a noi, in quanto le persone intorno erano aumentate.. e quale occasione migliore per provarci con Sasha se non invitarlo a mettersi vicino a me..
Ok, non ce ne fu bisogno, lo fece da solo..e quello per me fu il segnale..eheheh
Da brava bambina, calma ed indifesa, feci finta di sistemarmi bene e spostai la mia mano..sulle sue gambe..
Si accorse subito ed io, feci finta di scusarmi, fissandolo..
Mi prese la mano e la rimise dove l’avevo appoggiata..nello specifico vicino al suo cazzo.
Amavo queste situazioni impossibili..
ed eccitanti..
Vicino a me c’erano Roby e Ale e gli dissi che mi assentavo un attimo per andare al bagno del bar li vicino.. guardai Sasha e sperai avesse recepito il messaggio..
Mi alzai e me ne andai uscendo dalla folla.
Aspettai 1 minuto fuori dal bar, e lo vidi arrivare..
“anche tu devi andare al bagno?”
“si certo..il bagno.. vieni con me”
Sorriso a 800 denti mio, mi prese per mano e ci dirigemmo verso la macchina, aveva (era del padre chiaramente) una golf passat station wagon.
Era abbastanza isolata e ci salimmo.
C’era un po’ di imbarazzo iniziale, lo ammetto, allora io..per sciogliere il ghiaccio gli chiesi di accendere la radio..
iniziai a far scorrere le stazioni, cercando una canzone decente che non arrivava MAI..alchè prese un porta cd e mi fece scegliere..
“mix Aerosmith, Guns and roses, Queen, Clash e altri..” ho pensato ok..me lo sposo ahahha
Infilo il cd e parte Dream on degli Aerosmith..che adoro..
Chiudo gli occhi e mi mordo le labbra..e sento le sue che mi baciano..
Infila la lingua nella mia bocca e cerca la mia..
Mi abbandono al suo bacio e tocco il suo torace.. caspita.. che fisico mi ripeto dentro di me..
Lui invece mi stringe le tette.. mi fa quasi male..lo sentivo che era eccitato..
Tolsi le spalline del vestito e quelle del reggiseno e rimasi a seno scoperto..lui si fiondò sopra con la bocca, e iniziò a leccarmi i capezzoli..succhiarli (dio che bello) e con la mano..scese pià sotto.. sfiorandomi la figa da sopra gli slip che erano già zuppi (maledizione a me che mi bagno tantissimo)..
La mia mano allora venne guidata dalla mia eccitazione verso il suo cazzo, tanto dritto e gonfio..ma ancora dentro i suoi pantaloni..
Le sue dita scivolarono sotto lo slip..e mi solleticavano il clitoride mentre i suoi baci smorzavano i miei gemiti..
Infilò un dito..e poi due dentro di me.. e scorrevano dentro e fuori senza problemi..procurandomi solo piacere..
Si sfilò i pantaloni rimandendo in boxer..potevo vedere la cappella del suo cazzo uscire da sopra.. che visione divina..
A quel punto ci spostammo nei sedili dietro.. mentre il cd suonava Back off Bitch (aaa il mio gruppo preferito)..
Io ero super eccitata.. abbassai i boxer e glielo succhiai un po’..ma non tanto..perchè volevo il suo cazzo dentro..
Mi misi con il culo all’aria aspettando che me lo infilasse..
Aprì il preservativo o se lo infilò..nel frattempo io mi masturbavo tenendo così la mia figa bagnatissima..
Mi puntò il suo cazzo sulla figa ed entrò dentro tutto..senza farmi fiatare.. un unico colpo secco..
Ma ero talmente bagnata..che non ci fu dolore..ma solo un gran piacere..
Mi prese per i capelli e iniziò a montarmi..mentre le mie tette penzolavano e la mia mano un pò mi masturbava e un pò toccava i suoi testicoli che picchiavano contro la mia figa ad ogni suo affondo..
Godevo tantissimo..e anche lui..
Sputò sul mio culo, roccolse la saliva e mi stimolò con il dito anche il culo.. sapevo dove voleva arrivare..e non lo fermai..
Puntò il suo cazzo e lo spinse dentro.. con forza.. e mi piaceva..
Sentivo il culo pieno..e la figa un lago..
continuavo a masturbarmi e lui a spingermi il suo gran bel cazzo nel culo mentre mi tirava per i capelli..
Godeva da matti ed io anche..
Poi Sfilò di nuovo il cazzo e lo rimise nella mia calda figa..
Mi sembrava di impazzire dal piacere..
Alternava con mastria culo e figa..
Io ero in estasi..e con un ultimo affondo nel culo.. urlai dal piacere..
Le gambe mi tremarono e non riuscii a stare con il culo in bella mostra..
Mi sedetti.. lui sfilò il preservativo e mi mise in bocca il suo cazzo.. lo succhiai lo leccai.. e in poco tempo sentii la sua sborra in bocca.. era tanta..calda.. e la ingoiai..
Mi leccai le labbra e mi ricomposi..lui anche..
uscimmo dalla macchina..
“Mia grazie.. ”
Io gli sorrisi semplicemente..
Ci incamminammo ma i fuochi erano ormai finiti da un pezzo..e gli altri ci aspettavano al bar..
Risatine di rito.. e di nuovo tutti insieme a ridere e scherzare..
Ah che belle le estati..
E anche questa avventura è finita..
Sperando sia piaciuta a voi..quanto a me..
Questi ricordi..ammetto che.. mi lasciano..non indifferente..
un bacio caldo
Mia
.

Commenti [28]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *