mia moglie e i 2 animatori

Hits: 4

Salve a tutti. Vi voglio raccontare l’esperienza intrigante che abbiamo vissuto nelle vacanze di Pasqua. Siamo una coppia sposata da 26 anni, io mi chiamo Luca ed ho 54 anni e mia moglie Paola ne ha 49. Devo dire che è una splendida mora con una terza di seno, un bel fondoschiena ed uno sguardo che non passa certo inosservato. A completare il tutto c’è una sensualità più unica che rara che ancora oggi, dopo tanti anni, mi intriga in modo pazzesco.Abbiamo 2 figli ormai grandi e quindi abbiamo colto l’occasione di passare una vacanza da soli nel periodo pasquale optando per una località della Calabria.Andare da soli mi ha stuzzicato moltissimo la fantasia, eh si, perchè, dovete sapere che alcuni anni fa, ,durante una cena con amici, conoscenti e non, uno dei commensali si spinse a toccare le cosce di mia moglie da sotto il tavolo dapprima sfiorandole con il dorso della mano e poi piano piano accarezzarle con il palmo sollevando il lembo della gonna ed arrivando sin quasi alle mutandine godendosi la morbidezza di quella carne. Mia moglie, in quell’occasione, non protestò per non sollevare un polverone e, suo malgrado, lasciò fare arrivando ad eccitarsi in modo incredibile tant’è che appena ci rimettemmo in macchina per tornare a casa, mi saltò letteralmente addosso perchè si era infoiata e facemmo l’amore in modo a dir poco animalesco. Da quella volta, ripensando al fatto che, se toccata tra le cosce, lei si eccita ho iniziato ad immaginarla alle prese con altri uomini scoprendo che immaginarla godere con degli sconosciuti mi provoca un’eccitazione pazzesca ed un desiderio irrefrenabile che il tutto si avveri. Fatta questa premessa ho pensato che questa vacanza potesse preludere a qualcosa di trasgressivo e ho pregato mia moglie di mostrare a tutti la sua sensualità sia nei modi che nell’abbigliamento e così è stato.
Arrivati a destinazione siamo stati accolti con tutti gli onori dallo staff animazione ed in special modo da due animatori 25 enni, Elio e Mirko, che subito sono stati attratti dalla mia signora che per l’occasione indossava un paio di jeans molto attillati, un top nero senza reggiseno ed un giacchino a coprire il tutto . AI piedi delle scarpe con tacco 10.
I due animatori si sono subito fatti avanti con molta allegria e gentilezza offrendosi immediatamente di accompagnare mia moglie in camera, portandole la valigia, mentre io parcheggiavo l’auto.
Durante il tragitto hanno cercato subito di fare i simpatici ed attaccare bottone facendole molte domande e cercando di fare battute spiritose per farla ridere e devo dire che ci sono riusciti perchè al mio arrivo in camera lei li stava congedando con dei baci sulle guance.L’allegria di mia moglie mi ha messo su di giri specie quando lei mi ha detto che i due la volevano al corso accellerato di balli latino-americani che sarebbe iniziato nel pomeriggio.Lei era entusiasta di andarci così le ho chiesto di vestirsi in modo sensuale indossando una camicetta ed una gonna corta con un intimo trasparente e scarpe con il tacco.Lei ha accettato volentieri e , nei suoi occhi, si è accesa una lucetta maliziosa e ha deciso, dato che le sue gambe non erano abbronzate, di indossare delle calze autoreggenti color carne. Io ho acconsentito e così siamo andati al ristorante a pranzare per poi affrontare il pomeriggio. A pranzo abbiamo incontrato i due animatori che non hanno perso occasione di fare i complimenti alla mia signora per il suo fascino ricordandole l’appuntamento del pomeriggio. E’ stato a quel punto che ho notato di nuovo lo sguardo malizioso sia dei due che di mia moglie.
Finito di pranzare siamo tornati in camera dove lei si è preparata accuratamente optando per un intimo di pizzo nero con reggiseno che a malapena copriva le sue mammelle e una mutandina sgambata molto trasparente dalle cui trasparenze si intravedevano i peli e le sue labbra vaginali. Una vera bomba sexy che presto sarebbe stata nelle mani di due ragazzi che, sicuramente, l’avrebbero desiderata. E così è stato. L’unica ad andare al corso del primo giorno è stata lei per cui è rimasta , per tutto il tempo, al centro delle attenzioni dei due animatori che la facevano roteare sensualmente in quei ritmii latino americani tanto che la gonna ,svolazzando, è risalita scoprendo una porzione di balza delle autoreggenti. Via via i balli si sono fatti sempre più espressione di erotismo ed i due non hanno perso occasione di strusciarsi contro mia moglie facendole sentire,al contatto, la durezza delle loro verghe cosa che l’ha intrigata facendola inumidire tra le cosce. Si sentiva al centro dell’attenzione, ammirata, bramata, desiderata da quei due che non perdevano occasione di decantare le sue doti, la sua giovanilità, il suo fascino, il suo erotismo sfiorandole ripetutamente i fianchi con le mani ed il collo con le loro labbra portandola ad un livello di eccitazione molto alto, condizione che l’ha portata ad accettare la loro offerta di andare a ballare la sera stessa in una discoteca di loro conoscenza.
Paola era davvero molto eccitata come poche altre volte le era successo e non appena è ritornata in stanza,in mia assenza, si è distesa sul letto a gambe aperte e, senza nemmeno togliersi le mutandine, si è sditalinata furiosamente pensando a quelle due verghe dure, desiderose di lei, che l’avevano ripetutamente sfiorata. Con il medio della mano sinistra si è penetrata e con due dita della mano destra si è sfiorata il clitoride raggiungendo, in pochissimi minuti, un orgasmo bestiale che l’ha fatta fremere tutta. Per la sera si è preparata minuziosamente scegliendo un completino intimo beige completamente trasparente e sopra un vestitino a bretelline sopra il ginocchio,calze autoreggenti color carne e scarpe con tacco 12. Un filo di trucco, unghie delle mani laccate di rosso ed ecco il pezzo di figa di mia moglie pronta per la serata con i due animatori.
Passano a prenderla, lei sale in auto e si siede sul sedile di fianco al guidatore, il vestitino si alza leggermente e una buona porzione di cosce è alla mercè degli sguardi dei due. Arrivano alla discoteca ed entrambi le cingono i fianchi.Mia moglie si sente stretta tra i due, preda ambita, e la cosa la stuzzica notevolmente. Iniziano a tuffarsi in pista , lei ama molto la musica disco, danza in modo molto sensuale, i due la mettono in mezzo stringendola a sandwich e le ballano intorno facendole sentire le rispettive protuberanze. Elio la cinge da dietro facendo aderire il corpo al suo iniziando a carezzarla lungo i fianchi, Mirko, invece, è davanti a lei, le tiene le mani portandosele alla bocca ed iniziando a leccarle. La situazione si fa torbida, Paola è in mezzo a due giovani che hanno tutte le intenzioni di godersela ed è estremamente eccitata dalla situazione. I due si fanno più audaci tant’è che Elio inizia a scostarle i capelli e baciarle il collo mentre Mirko cerca la sua bocca. Mia moglie sta provando sensazioni indescrivibili, sente l’eccitazione partirle dal basso ventre ed irradiarsi su tutto il corpo, le piace tremendamente essere così desiderata , chiude gli occhi e si lascia trasportare in un bacio languido con Mirko che le esplora la bocca con la sua lingua e sente la lingua di Paola calda e morbida. Elio a vedere la scena del bacio si eccita a più non posso e appoggia ancora di più il suo pacco sul culo di mia moglie mentre continua imperterrito a torturarle il collo facendo colare abbondantemente la sua saliva che poi provvede a risucchiare. Lei è in estasi, è completamente in balia dei due ragazzi, si farebbe fare qualsiasi cosa da loro ed ecco che Elio osa ancora di più facendo risalire il vestitino ed andando ad accarezzarle le cosce, gesto che provoca in Paola una scarica di adrenalina. La mano di Elio risale la coscia, arriva alla balza delle autoreggenti ed incontra la carne nuda di quella splendida preda ormai in loro possesso. Con 2 dita scosta le mutandine e va ad esplorare il sesso di mia moglie con dei tocchi leggeri e sapienti che la portano ad ansimare. Paola è bagnatissima tra le cosce, Elio estrae le sue dita bagnate degli umori di mia moglie e le porge alla sua bocca che, famelica, le lecca. La situazione si fa incandescente. Mirko propone di spostarsi in un privè e i tre si spostano in una saletta adiacente sedendosi su un divanetto con mia moglie al centro, Elio alla sua destra e Mirko alla sua sinistra. Mirko continua a baciarla in bocca mentre Elio le fa scivolare le spalline del vestito mettendo in mostra il seno rigoglioso coperto dal reggiseno completamente trasparente che non cela i due capezzoli durissimi e subito se ne impossessa di uno leccandolo,suggendolo e mordicchiandolo in modo da strappare a mia moglie dei gridolini di piacere. In quel momento una mano di Elio scende tra le sue cosce andando a toccare la sua fica da sopra le mutandine e provocandole altri brividi di piacere. Mia moglie è ormai a seno scoperto con Mirko che le succhia i capezzoli voracemente ed Elio che si gode la sua bocca in un bacio voluttuoso e la sua fica con le dita che ormai la penetrano senza remore. Paola ansima sempre più forte, è in preda ad un’eccitazione che a breve la porterà all’orgasmo , sente il suo sesso bagnarsi sempre più, il suo seno è ormai gonfio così come il suo clitoride che sotto il tocco sapiente di Elio sta per scoppiare e non ci vuole molto che mia moglie si lascia andare ad un orgasmo meraviglioso che le procura spasmi su tutto il corpo provocandole un piacere inaudito. Mentre gode non fa altro che baciare lascivamente prima Mirko e poi Elio slinguandoli come solo lei sa fare. Ormai Paola è partita, ha perso i freni inibitori , ha concesso capezzoli e fica ai due giovani animatori. Adesso sbottona loro i pantaloni ed impugna i loro membri durissimi saggiandone la durezza e la consistenza ed iniziando un lento su e giù con le mani che eccitano ancora di più Mirko ed Elio. Nel frattempo che li masturba continua a baciarli in bocca alternativamente leccando le loro lingue con la sua che risulta essere sempre molto morbida e languida. Poi, pian piano la bocca di mia moglie scende sul cazzo di Elio, la lingua lecca tutta l’asta, le palle, risale, imbocca la cappella,la riempie di saliva,la fa sparire nella sua bocca iniziando un pompino favoloso che sta facendo morire di piacere il ragazzo. Mentre è chinata sul cazzo di Elio, Mirko non perde occasione di lubrificarle il forellino anale penetrandolo con la lingua. Questo trattamento non fa altro che farle succhiare di più il cazzo di Elio , fa roteare la lingua intorno al glande, lo lecca sotto, lo fa impazzire, lo impugna e lo sega contemporaneamente e mentre fa questo, Mirko avvicina il suo cazzo duro al buchino ed inizia a spingere.Spinge, spinge, mia moglie geme, ha un cazzo in bocca ed un altro che la sta inculando, si sente dannatamente troia, lo incita ad incularla a fondo e continua a spompinare Elio. Dai, dammi quel tuo bel cazzo Mirko…dai….siiii…sfonda il culo della vostra troia…siiiii.ahhgghh..sono la vostra troia inizia a dire Paola sconvolta dal piacere. Mirko ha tutto il suo cazzo nel culo di mia moglie, inizia a pompare come un forsennato, lei inizia a gridare, essere inculata la eccita da morire. Intanto Mirko,sempre tenendo il cazzo ben saldo nel culo di mia moglie,si mette a sadere sul divano provvedendo ad aprire con le dita la fica ed invitando Elio a scoparla. Elio non se lo fa ripetere 2 volte e punta l suo cazzone nella fica di mia mogle. Adesso Mirko è seduto sul divano, lei è impalata con il culo sul suo cazzo ed Elio la penetra nella fica. Mirko le tortura i capezzoli, Elio la bacia in bocca, Paola li incita a tratttarla da puttana sfondandole tutti i buchi. La lingua di mia moglie ormai li lecca ovunque…sta per godere di questa doppia penetrazione. I due ragazzi la fottono selvaggiamente, anche loro sono al limite. Il primo a godere è Mirko che se ne viene copiosamente nel culo di mia moglie e mentre le sborra in culo le sditalina il clitoride portando Paola ad un orgasmo ancor più devastante del primo e le contrazioni della sua fica non fanno altro che far sborrare anche Elio che le riversa dentro una gran quantità di sperma . Alla fine , mia moglie, imbocca i loro cazzi e si gusta anche le loro ultime gocce di sborra. Si rivestono, la riaccompagnano, viene in camera, impugna il mio cazzo ed inizia il racconto.
se vi è piaciuto o avete suggerimenti o fantasie scrivetemi a : ernestosavio@libero.it
.

Commenti [36]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *