niente è scontato

Hits: 0

E’ un giorno di festa quando Giò e Arianna decidono di trovarsi con Andrea e Sofia, Giò e Andrea sono amici da tempo e Arianna e Sofia le rispettive ragazze, Arianna è una ragazza dolce, innamorata, di media altezza, capelli castano chiaro, un seno piccolo e un culo ben proporzionato, non piccolo e non molto tonico ma fantastico da vedere e da toccare.
Sofia è un po’ meno alta, ma con una terza di seno e un culetto piccolo e tonico, addome piatto, capelli neri. I ragazzi molto simili, capelli scuri, 1.74.
Sono a casa di Andrea, la giornata è già volta alla stanchezza e all’ubriachezza leggera delle ragazze non abituate all’alcol,
per svegliarsi un po’ e per carpire magari qualche segreto alle ragazze approfittando della loro situazione, Giò e Andrea propongono il classico Obbligo o Verità, si inizia con un po’ di timidezza per sondare il terreno, fino a che Sofia non sceglie obbligo, Andrea la obbliga a scendere sotto il tavolo al quale erano tutti seduti a fargli un pompino, la sua ragazza divertita dalla situazione scende, Sofia non era il tipo di ragazza che si faceva spaventare, anzi spesso osava proprio per dimostrare quanto fosse temeraria, istigava tutti fino a dimostrare la superiorità nel fare qualcosa che gli altri avrebbero rifiutato per pudore o vergogna.
Sofia slaccia i pantaloni ad Andrea cala gli slip e inizia il suo lavoro, Giò è esaltato dalla situazione, Arianna tenta di resistere qualche turno, ma Sofia da sotto il tavolo la incita schernendola scherzosamente a scegliere l’obbligo, Arianna cede e subito i ragazzi la obbligano a scendere anche lei sotto il tavolo ed iniziare lo stesso tipo di lavoro a Giò.
Arianna scende senza troppe rimostranze, cala i Jeans ed i boxer del suo ragazzo brilla e ubriacata dalla situazione eccitante inizia il suo lavoretto.
I ragazzi ad occhi chiusi e gambe larghe godono della situazione scambiandosi occhiate complici nei pochi momenti nei quali riescono ad aprire le palpebre, Sofia si ferma, guarda Ari e in silenzio le dà un’idea, nella stanza c’è la musica alta e questo aiuta, Sofia le propone di divertirsi e scambiarsi, Arianna è stordita e non sa come reagire, sa che il suo ragazzo non l’avrebbe perdonata, ma allo stesso tempo è convinta che non lo avrebbe saputo, Arianna non muore dalla voglia di scambiarsi a dir la verità, ma da tempo ammirava moltissimo lo spirito di Sofia e subiva la sua personalità, si sarebbe sentita non alla sua altezza avesse rifiutato e l’alcol abbatte ancor di più le barriere del pudore, accetta, le ragazze entrambe con i capelli raccolti si spostano velocemente per non destare sospetti nei ragazzi.
Sofia ora ha in mano il membro di Giò, può tastarlo ed osservarlo, lungo non più di 18 centimetri ben duro, ma ciò che ha notato Sofia era lo spessore, più lei lo tocca più si allarga quasi più della sua bocca.
Arianna ha ora in mano quello di Andrea di lunghezza simile a quello del suo ragazzo ma meno spesso, forse, solo un centimetro più lungo, inizia leccando piano dalla cappella, sa di sudore anche se Sofia lo aveva rinfrescato un po’ con la sua saliva.
Sofia ha intanto preso abitudine alle dimensioni di Giò e ha cominciato a lavorare con dei movimenti circolari aiutandosi con la mano, poco, per non far sentire le differenze a Giò.
Arianna preso coraggio prende in bocca il cazzo di Andrea senza toccarlo con le mani, inizia a fare su e giù, Sofia fa lo stesso mentre si gira a guardare Arianna con la coda dell’occhio, senza staccarsi dal pene di Giò, si trovano a guardarsi Ari e Sofi.
Un segreto mantenevano Giò, Andrea e Arianna, prima che Giò ed Arianna si conoscessero Andrea ci provava con Ari appunto, lei non c’era stata nonostante l’insistenza, poi Ari aveva conosciuto Giò e tutto era finito, non lo avevano detto a Sofia per non generare in lei della gelosia.
La situazione portava quindi Andrea a quello che aveva sognato, ma senza che lui ne fosse al corrente.
Le ragazze continuano, Ari scende con la lingua sull’asta di Andrea fino ai testicoli, li lecca uno ad uno, Sofia la vede e fa lo stesso, si dimentica di non usare la mano e inizia una sega a Giò, è veloce e leggera, Ari non volendo essere da meno fa lo stesso, lei è più dura ma altrettanto brava, con la testa nuovamente sulla cappella Ari lecca e stimola Andre, Sofi con una mano sfiora le palle di Giò e con l’alta mano e la testa sega mentre pompa, Accelerano entrambe, il primo ad arrivare al punto di non ritorno è Andrea, sta per venire, Ari se ne accorge e fa per chiamare Sofia, che però è impegnata a far venire Giò, Arianna non vorrebbe lo sperma di Andre, le farebbe anche schifo, però pur di non farsi venire addosso sporcandosi, si sposta sulla cappella da un paio di colpi uniti di mano e lingua e Andrea le riempie la bocca, lei ingoia lo sperma dell’amico, si gira, è il panico, Sofia stava ancora lavorando su quello di Giò, Arianna non sa che fare, Andrea fa per abbassarsi per chiamare quella che pensa sia la sua ragazza, di scatto Arianna si sposta Sofia prende un colpo si stacca dal pene di Giò lui viene proprio in quel momento, sporcando per terra, Arianna è infastidita mentre Sofia è tornata al suo posto facendosi trovare da Andrea, lo bacia e sale sedendosi sulla sua sedia, Arianna è ancora sotto il tavolo, è frustrata dal fatto che mentre lei aveva dovuto inghiottire tutta la sborra di Andrea, Sofia aveva lasciato quella del suo ragazzo per terra Arianna fa per alzarsi quando Andrea sbircia sotto il tavolo dicendole ” adesso però pulisci tu eh” passandole dello Scottex, ora Arianna è anche umiliata dovendosi mettere anche a pulire il pavimento dalla sborra, perlomeno era quella del suo ragazzo, Giò inconsapevole di tutto si abbassa e le da una mano. lei lo bacia.
La sera avrebbero dormito insieme in quella casa, sul tardi ricominciano a bere qualcosa, si trovano nella penombra della luce della luna che entra dalla finestra, seduti tutti e quattro sul lettone dove dormiranno Andrea e Sofia, tra uno shot e l’altro Sofia di nuovo scalda l’atmosfera, si gira e si getta in un bacio appassionato ad Arianna, è lento, intenso e colpisce Arianna che si fa trasportare dimenticando il risentimento di qualche ora prima.
Sofia le si corica sopra, la tocca lungo tutto il corpo, Andrea mette un po’ di musica, i ritmi lenti, Sofia indossava una camicia lunga di Andrea mentre Arianna una maglia che la copriva fino a sotto il culo, Sofia sopra di lei le infila una mano sotto la maglietta, i ragazzi sono come paralizzati dalla situazione, Arianna è tremendamente eccitata, nei suoi desideri nascosti c’era anche provare a toccare quella ragazza che ai suoi occhi sembrava perfetta, gli occhi di Andrea e Giò puntati addosso..
Sofia le sfiora i piccoli seni, le titilla uno dei capezzoli, Sofia si alza, si slaccia la camicia, lasciando Andrea senza parole, Giò osserva, Sofia mostra ora un reggiseno di pizzo nero e degli slip neri che lasciano poco all’immaginazione, a celare tutta la sua bellezza c’erano solo le ombre create dalla poca luce, si corica di nuovo su Arianna, le si infila tra le gambe le alza la maglietta fino ad appena sotto i seni lasciati senza reggiseno, scende con la mano in mezzo alle gambe di Ari, lei indossava un perizoma bianco che sarebbe dovuto rimanere nascosto per tutti tranne che per Giò e che invece ora era visibile a tutti e tre, Sofia le sfiora le gambe aperte nell’interno coscia, fino ad infilarsi sotto la sua biancheria, le entra dentro piano, con un dito, poi due, Arianna è umida, Sofia approfitta del momento per lasciarla senza perizoma, in un colpo glielo sfila, i ragazzi sono ancor più scioccati.
Andrea è eccitatissimo, guarda ed anche nella poca luce vede il corpo quasi completamente nudo di Arianna, guarda la sua zona intima, è ben depilata, la vede bene e vede la sua ragazza che gliela sfiora nuovamente, vede Arianna impietrita dalla vergogna, dall’imbarazzo, ma soprattutto dall’eccitazione.
Giò è altrettanto paralizzato, la gelosia lo rode, il suo amico può vedere la sua ragazza seminuda e sa quanto lo desiderasse, ma il vedere Sofia in intimo così provocante, con il suo seno sodo, a quattro zampe, le si riusciva ad intravedere ogni curva anche nella poca luce, un conflitto interiore lo lasciava li interdetto ed eccitato.
Sofia consapevole della situazione continua il suo movimento, titilla con le dita della mano libera il clitoride di Arianna, che si contorce dall’eccitazione e per le forti vibrazioni che le venivano dal basso ventre, Sofia guarda Andrea, lui, con stupore enorme di Giò si toglie i pantaloni rimanendo nudo, il suo cazzo completamente in tiro, se lo sfiora, si alza, Giò non capisce, Andrea si piazza alle spalle di Arianna, in piedi, le prende i polsi e li tiene, lasciandola così completamente disponibile al divertimento di Sofia, Arianna è coricata in orizzontale nel letto, a gambe aperte, con Sofia che la masturba ormai con forza sia da dentro che sul clitoride, sopra la sua testa il membro di Andrea, che nel frattempo la tiene per le braccia.
con questa scena davanti Giò decide di iniziare a toccarsi, quasi d’istinto.
Sofia lo vede, abbassa la testa ed inizia a giocare con la lingua sul clitoride di Arianna, liquidi scendono da lei, Sofia a dita lubrificate le sfiora il buchetto anale, ci gioca mentre lecca, Arianna è sempre bloccata da Andrea, Sofia infila un dito, Arianna gode, e mugola, Giò è estasiato, Sofia decide di portare il suo gioco ancora più in alto e divertirsi ancora di più con quella ragazza che tanto cercava di imitarla, si alza, si sfila gli slip, Arianna è sempre bloccata, Sofia si gira su di lei e si posiziona per una 69, ma mentre lei si sta abbassando per tornare a leccare Arianna dice ad Andrea ” Cos’è non ne vuoi approfittare?” Andrea non se lo fa ripetere, e la penetra, senza protezioni, sapeva bene che Sofia prendeva la pillola, Arianna si trova così costretta sotto le gambe di Andrea che penetra Sofia, e Sofia che con qualche spasmo la lecca.
Giò è eccitatissimo e si spoglia del tutto anche lui, inizia a segarsi, non potendo fare altro, Sofia alza la testa e mugola ad Arianna ” leccamela, ti prego, fa qualcosa, dai, voglio impazzire stanotte ” Arianna presa dal momento ubbidisce, lecca, ma nel farlo lecca anche l’asta di Andrea, che si piega in avanti su Soffia, le alza il reggiseno e le afferra i seni, la strizza, Giò è in preda alla sua masturbazione, dentro di lui c’era un vertice di emozioni, nota che ogni tanto la lingua di Arianna finisce sul cazzo di Andrea o sulle sue palle, è follia per lui, Sofia ha il suo desiderato orgasmo, ma la sua voglia di divertirsi non scompare, accelera il lavoro su Arianna fino a farla mugolare più forte, continua fino a quando è Arianna a chiedere di fermarsi, almeno per qualche minuto, la voce supplicante di Arianna la convince, si scosta da Andrea che smette di penetrarle e la lascia andare, si riassesta il reggiseno, mentre Arianna rimane coricata a gambe larghe sfiancata.
Andrea si risiede sul letto, sembra un momento di pausa e Giò ha fermato il suo forsennato masturbarsi, non molto prima di venire, ancora se lo sta accarezzando, Sofia, camminando sulle ginocchia si avvicina ai due, anche la sua fighetta depilata ora è ben visibile a tutti, prende le teste dei ragazzi che non sanno cosa lei stia per fare, le avvicina ” avete goduto del nostro spettacolo? ora tocca a voi sù, Andrea fai vedere” Sofia spinge le due teste, Andrea, ubbidisce, si avvicina a Giò e lo bacia, Giò è disgustato, ma ancora eccitato per prima, ha un sussulto, ma le mani di Sofia lo tengono li, Arianna è ad occhi chiusi e non vede, ha solo sentito senza capire.
Con Arianna momentaneamente fuori gioco Sofia fa coricare Giò, lo bacia anche lei, si siede a gambe larghe sul sul addome, Giò sente gli umori caldi di Sofia sporcarlo, lei si gira, lasciando Giò guardare tutto il suo culetto, Sofia nel frattempo sfruttando il fatto che Giò non può vedere spinge la testa di Andrea sul suo membro, Andrea ubbidisce con la promessa di un premio, l’amico ora lo sta spompinando, guidato da Sofia, Giò sta per venire, mugola, Andrea alza la testa, e lascia che giò schizzi verso l’alto sporcandosi da solo.
Arianna si è appena ripresa e fa in tempo a vedere la scena con tanto di risatina di Sofia.
“Allora, chi vuole farsi una scopata? la povera Arianna oggi non l’ha ancora preso dentro e io vorrei farmi una cavalcata” Giò è convinto di stare per scoparsi la sua ragazza ma Sofia gli fa notare che anche volendo non potrebbe perché essendo appena venuto non cel’ha in tiro, Giò chiede di aspettare allora Sofia sentenzia per tutti ” be allora mentre io cerco di fartelo tornare disponibile Andrea terrà occupata Arianna così che anche lei possa avere la sua parte” Giò non fa in tempo a ribattere che Sofia prende a leccargli il pene molle ed accasciato, lo sfiora e con l’indice inumidito gli sfiora il suo buchetto, Giò è colpito da una scarica, Andrea capisce che quello è il suo momento prende Arianna con la forza e la gira a pancia in giù, le prende i fianchi, Arianna tenta docilmente di divincolarsi, ma non ne ha né le forze e nemmeno tanto rifiuta il trattamento, condizionata dalla gelosia per Giò che non ha ribattuto alle leccate di Sofia e l’eccitamento per l’imminente penetrazione.
Andrea abituato con Sofia la penetra senza protezioni, non vedeva l’ora, è violento e dà colpi decisi, Arianna ha la testa appoggiata al letto e solo il bacino alzato con i suoi buchi alla mercé di Andrea, lui che aspettava da tempo l’occasione per farlo è euforico, dopo qualche colpo la gira, le allarga le gambe e la penetra alla missionaria, lei complice lascia fare, gode e geme, lui le toglie ora anche la maglietta che ancora le copriva i piccoli seni, le stringe uno di essi, si abbassa su di lei e la bacia, le infila la lingua in bocca con violenza, poi si rialza ed inizia a giocare, fa entrare ed uscire il suo membro da lei provocandole dei forti umori ed altrettanto forti suoni dalla sua farfallina, Arianna è nell’imbarazzo e nella vergogna, ma completa preda di Andrea.
Sofia nel frattempo continua a leccare Giò che non può fare a meno di sentire i suoni che emetteva la sua ragazza, non vedeva l’ora di poter far togliere Andrea, ma proprio non si rizzava, anzi sentiva forti tremori e nell’ imbarazzo sente il dito di Sofia penetrargli l’ano, Sofia continua il suo movimento, e Giò è di nuovo bloccato nella situazione di gelosia ed eccitamento.
Andrea prende Arianna per mano la alza e la porta nel vicino bagno, lei non dice nulla, Giò vede la scena ed è tentato di alzarsi quando Sofia lo penetra molto forte, lui mugola, Lei prende una sua mano e la porta sul suo seno, così sodo, così perfetto, lui la palpa, ubriacato da lei.
Nel frattempo Andrea corica sul piatto doccia Arianna le dice di chiudere gli occhi perché sta per venire lei, ubbidisce, ma a colpirla è un getto caldo e continuo, forte che la lava dalle gambe soffermandosi sulla fighettina, lei apre gli occhi appena in tempo per vedere il giallo del piscio salire, li richiude e subisce il getto che era passato sui suoi seni in faccia bagnandosi i capelli, è nella piccola pozzanghera gialla quando Andrea accende l’acqua della doccia la piega a 90 gradi e con il sapone la lava, scende poi sul suo buchetto, lo insapona bene, inizia a penetrarlo con le dita, fino ad appoggiargli il membro contro, un paio di spinte lente, lei urla, lo supplica di non farlo, lui le intima di non farsi sentire dal suo ragazzo e lo spinge ancor più dentro, la sta sodomizzando, nell’altra stanza Sofia e Giò capiscono, questa volta Giò prende forza e si alza, ma Sofia scatta più velocemente ed entra nel bagno prima di lui, la scena è di godimento assoluto, Arianna è ormai completamente sottomessa ad Andrea e lo sta prendendo dentro gridando ad ogni colpo, Giò entra, nota le chiazze gialle intorno a loro che testimoniavano cosa Andrea avesse fatto è furibondo, vuole andare verso di loro, Andrea si ferma e toglie il cazzo da Arianna che resta invece piegata a novanta, Giò sta per pestarlo ma Sofia, si è messa anche lei ad angolo retto ed appoggiata sul lavandino dice ” vedo che sei tornato in forze Giò, be allora Andrea può smettere di farsi Arianna e tu andare da lei, oppure prendere me e riempirmi” Giò tentenna, ma il culo di Sofia è così bello e perfetto, guarda Arianna, Sofia, e con uno scatto lo spinge dento la fighetta depilata di Sofia, che ad occhi chiusi gode e mugola di piacere nel sentire quel pene che fin dal pompino fremeva per sentire dentro, Andrea capisce e con un sorriso si gira da Arianna che lo supplica di farla godere ancora, lo incita, è gelosa della scelta del suo ragazzo e vederlo al di là del vetro della doccia prendere Sofia la fa impazzire, Andrea la pompa la piega a pecora con la faccia che finisce nell’acqua mista al piscio e la pompa con tutta la forza che ha, si sposta dall’ano di nuovo alla fighetta e la scopa di nuovo anche li, ormai Giò non capisce più nulla pensa solo a sfondare Sofia, ma quando lui vorrebbe fare lo stesso di Andrea e metterglielo dentro per farle gli intestini lei replica “accontentati ragazzo, non sono mica una troia come la tua io eh!” lui è scioccato, frustrato, Arianna che tra gli spasmi di piacere sente e proprio mentre sta per avere un moto d’orgoglio Andrea le riempie l’utero del suo seme abbondante e caldo, l’aveva scopata per una trentina di minuti e non ce la faceva più.
Sofia girandosi spinge Giò a terra, gli sale sopra cavalcandolo, si toglie finalmente il reggiseno, Giò vede così il suo seno, lo stringe, si lascia cavalcare, lei aumenta il ritmo, prima si stringe per qualche minuto a lui,gli sussurra che prende la pillola, poi si gira e lo cavalca di schiena, chiama Andrea, che le appoggia sulle labbra il suo membro sporco di umori suoi e di Arianna che era rimasta coricata nella doccia di nuovo devastata, Sofia mentre cavalca Giò lecca e pulisce il cazzo di Andrea, con un paio di colpi di reni anche Giò viene dentro Sofia, lei si alza lo bacia sulla guancia, lo ringrazia ed esce raccogliendo il suo reggiseno dal bagno insieme ad Andrea. chiudono la porta lasciando li per terra quelli che sono stati i loro giocattoli per quella notte.

Commenti [17]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *