serata al club

Hits: 8

Due giorni dopo io e Carla eravamo nella città vicina dove c’era il club scambista, la scusa che aveva usato, con sua nuora era che dei suoi amici passavano dalla città, e lei voleva salutarli visto che non si vedevano da molto tempo.Lei si era vestita in modo splendido, una gonna leggera a mezza coscia ,tacco,con camicetta sbottonata al punto giusto,aveva preso appuntamento lei,telefonando,gli era stato dato un codice che adesso diamo alla ragazza,all’entrata,che dopo averlo confrontato con quelli scritti sul suo foglio ci fa accomodare,ci dice le regole del club, poi ci fa entrare nel salone dove 4 coppie sono seduti su alcuni divani,ci avviciniamo al banco-bar,prendiamo due drink,la ragazza ci fa accomodare ad un tavolo,la musica in sottofondo,Carla comincia a guardare le altre coppie,poi girandosi verso di me,mi bacia,la sua lingua saetta nella mia bocca,le sue mani sono sulle mie cosce.Carla avvicina la sua bocca al mio orecchio,dopo aver leccato il lobo,mi dice..quella coppia a sinistra ci sta guardando..mi giro con calma,li guardo e noto che lui ha le sue mani tra le gambe di lei,con lei che fissandomi fa un cenno con la mano,dico a Carla che non mi piacciono,la trova della mia stessa opinione,continuiamo a parlare,mentre noto dal fondo del locale,venire verso di noi,una coppia molto elegante,lui brizzolato,alto 175,lei bionda stessa altezza,due gambe da sogno,un culo alto,un seno bello dritto,non ci notano nemmeno,passano distanti da noi,che stiamo li a guardarli,poi Carla..su andiamo a conoscerli..si alza e prendendomi per mano,si avvia,siamo di nuovo all’entrata,Carla chiede alla ragazza che gli dice che la coppia è uscita,anche noi siamo in strada,li notiamo poco distanti,lei è davvero una strafiga,stanno camminando tenendosi per mano,noi li seguiamo,i due passeggiano con calma,guardano le vetrine,Carla si avvicina a loro,ride,loro sentendoci si girano a guardare,ridono anche loro senza fermarsi,dopo poco li vediamo dirigersi verso una gelateria molta affollata,il cameriere li fa accomodare ad un tavolo,anche noi siamo lì chiediamo se ci sono tavoli mentre Carla fissa lui,il ragazzo ci dice che al momento i tavoli sono tutti occupati, e che l’ultimo l’ha dato ai signori,facciamo per andare che lui alzandosi ci dice..se vi va,possiamo condividere il tavolo..la sua voce avvolge Carla che sorridendo..oh grazie,molto gentile.. siamo a poca distanza dal tavolo,guardo lei che sorride…non vorrei disturbare…ma quale disturbo,prego accomodatevi..la sua voce mi giunge soave,è bella come lei,ci sediamo,cominciano le presentazioni,lui si chiama Piero,lei Nadia,sono di Roma sono in ferie,sono sposati da 5 anni,vengono da due matrimoni falliti,lui ha 50 anni,lei ne ha 45,Carla ci presenta come coppia convivente, poi comincia il suo corteggiamento sfacciato a lui,prendiamo dei gelati,chiacchieriamo un po di noi,Carla ad ogni cucchiaiata di gelato sfodera il suo charme,Nadia non lo è da meno,la sua dentatura è bianchissima,ha un sorriso luminoso,sa di essere bella,e lo mostra,la sua gonna lascia scoperta una buona parte di coscia abbronzata,dai fatidici 3 bottoni della sua camicetta si intravede un seno superbo,ma,in un momento di pausa Nadia ci guarda e…vi abbiamo notati quando siete entrati nel club,siete subito usciti,come mai?…Carla incassa il colpo e ..non c’era nessuno di interessante,poi a me piace di più quando le cose nascono per caso…le dice guardandola,Piero chiama il conto,una bella ragazza ci porta il conto,noi uomini la guardiamo,lei ci sorride,facciamo a gara a chi paga il conto,la spunta lui,ci alziamo con Nadia che ci invita ad una passeggiata,ci accodiamo,Nadia ci dice che anche loro erano entrati per una serata particolare,ma avevano avuto la stessa nostra reazione,ci dice che hanno un sito dove si sentono con altre coppie,e che hanno incontri in hotel,ma anche a casa,con coppie che ormai sono diventati amici,ci dice che loro sono una coppia aperta,hanno rapporti anche fuori dalla coppia,Carla le dice che anche noi siamo una coppia a cui piace il sesso,che anche noi abbiamo rapporti fuori la coppia,lo dice facendo capire a Piero con gli occhi che lo vuole,Nadia coglie l’attimo e…peccato che siamo in hotel…Carla interviene subito …cosa ne dite di un giro in barca?..Nadia mi guarda..ok,andiamo? Piero vuole seguirci con la sua auto,così non ha problemi per il ritorno,Carla avanza una proposta,lei va con lui,mentre Nadia viene con me,per conoscersi meglio dice sorridendo,così io sono in macchina con Nadia che sedendosi mostra un paio di gambe da urlo,lei mi dice che siamo simpatici,io le dico che è bellissima,lei ringrazia,poi dice che Carla è molto intraprendente una cosa che a lei e Piero piace,parliamo di noi,arriviamo al molo,dove dopo aver parcheggiato,saliamo a bordo,li faccio accomodare nel salone,poi Nadia mi chiede di visitare la barca,chiamo la capitaneria e l’informo della nostra uscita,mi danno l’ok.Carla è nel salone con Piero,mentre Nadia è vicino a me che sto uscendo dal porto,le dico di prendere un caffè,quando torna si siede vicino a me e..nel salone non c’è nessuno..saranno in cabina le dico guardandola,trovo un posto riparato da una scogliera,dopo aver spento i motori dico a Nadia…vuoi andare da loro?..no ma voglio entrare..si alza ed entra nel salone seguita da me ci sediamo,guardandoci avviciniamo i nostri visi e ci baciamo,le dico se vuole finire di visitare la barca,siamo vicino le cabine dove sentiamo i gemiti di Carla,ci guardiamo,apro una cabina e una volta dentro le nostre mani viaggiano sui nostri corpi,il sottofondo dei gridolini di Carla,ci ritroviamo io in slip,lei in reggiseno e tanga color bianco,si toglie il reggiseno, i suoi seni saltano dritti e sodi fuori,la sua 3a abbondante viene avviluppata dalla mia bocca,passo da un seno all’altro,lei mi sfila gli slip,il mio membro svetta in tutta la sua potenza,lei mi spinge sul letto,si toglie il tanga,vedo una striscia di peli tra le sue gambe,sale anche lei sul letto,poi ci mettiamo in posizione di 69,la sua fica è bellissima,lei imbocca subito la mia asta. E’ un 69 stupendo,con la lingua stuzzicandole il clitoride(grande) ed aiutandomi con le mani la porto al suo primo orgasmo,poi si siede su di me penetrandosi comincia a cavalcare come una ossessa,le mie mani stringono i suoi seni,il suo viso è disteso,sorride,le mie mani cercano il suo solco,lo trovano,gli tocco il suo buchino,i suoi gemiti sono niente in confronto a quelli di Carla,lei viene raggiunta da un altro orgasmo,le chiedo il culo,lei mi chiede di fare piano perchè sono troppo grande,la mia lingua va ad inumidire il suo buco,le dita sono tra le sue gambe,si apre la porta e Carla nuda che guardandoci si tocca,vuole il mio posto…però scopami,Piero ha un bel cazzo,ma non come il tuo…la riempio subito,mentre la sua lingua prepara Nadia che viene raggiunta da Piero che gli da la sua asta moscia da succhiare.Ci spostiamo nel salone visto che in cabina si stava stretti,adesso Carla è stesa sul divano ha in bocca Piero che ha una mezza erezione,tra le sue gambe ha la lingua di Nadia,io punto il suo buchino cominciando un lavoro certosino,quando le sono tutto dentro lei guarda Piero e …mi sta rompendo il culo,ha un cazzo da favola,credo che le nostre amiche farebbero a gara per averlo…adesso anche Piero vuole il culo di Carla,noi uomini siamo in piedi,con loro in ginocchio sui divani,con le mani sullo schienale,le due si baciano,Carla chiede il cambio,le diciamo che i profilattici sono pochi,ma l’accontentiamo,Nadia dice a Piero…si è stata una serata favolosa,amore mio,ne voglio ancora di serate così…non dirlo a me,mi ha fatto un pompino in auto quando siamo venuti..cambiamo donna e profilattico,adesso io sono seduto con Nadia che si è seduta su di me inculandosi,Carla è a 4 zampe davanti a noi,la sua lingua tra le gambe di Nadia,mentre Piero la incula,arrivando le riempie l’intestino,poi si lascia cadere,mentre io ne ho ancora con Nadia che vedo stanca,la faccio alzare,e penetro Carla che grida la sua gioia…..siiiiiiii,cosììì…l’orgasmo la sorprende,io sfilandomi mi metto in piedi con Carla che mi sega,mentre Nadia è ai miei piedi a bocca aperta,dove raccoglie il mio seme abbondante,che inghiotte senza perdere una goccia.Dopo esserci ripresi,ci siamo fatti la doccia a turno,quando è stato il mio turno Nadia ha voluto ringraziarmi con un pompino,siamo rientrati al molo,quando ci siamo salutati Piero mi dice..noi stiamo ancora una settimana,Nadia vuole rivederti,cosa ne dici di risentirci?…ok, le dico,le do il numero di telefono con lei che Baciandomi con la lingua,mi sussurra…voglio rivederti.. anche io… si ma da soli…………

Commenti [34]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *