vengo anch’io

Hits: 4

La sera a tavola avevo di fianco Alessandra che ogni tanto allungava la sua mano a tastare il mio pacco.Lia era di fronte si era accorta delle manovre dell’amica e cercava di farla recidere dall’intento facendogli delle domande.
All’altro lato avevo Marzia che anche lei un paio di volte m tastò senza che ci fosse uno scontro di mani.
La passeggiata che ne seguì non fu proficua per me e Lia che ci guardavamo spesso,Andrea e gli altri misero me al centro dei loro discorsi,i pochi minuti che io e lei potemmo parlare decidemmo di vederci quando gli altri sarebbero andati a letto,ma non avevamo fatto i conti con Marzia che ci pregò per venire con noi alla presenza dei genitori che acconsentirono sicuri.Andammo alla barca salimmo ed accesa la tv ci sedemmo sul divano in cabina,a rompere il ghiaccio fu la ragazzina che piazzandosi in piedi davanti a noi con le mani sui fianchi guardandoci ci disse:
Marzia–ho capito che voi due volete stare da soli,fate quello che volete io non darò fastidio,vi aspetto qui davanti la tv.
Lia alzandosi e mettendosi davanti a lei,le prese il viso tra le mani e sfiorandogli le labbra con le sue:
Lia–Amore,quello che c’è tra me e lui è qualcosa di diverso che con gli altri,quando io e lui faremo sesso vogliamo essere soli,vogliamo vivere quel momemnto,deve essere diverso dal solito,sò che tu lo desideri,stasera io e lui ti faremo godere come non l’hai mai fatto se è quello che vuoi…gli disse guardandomi,mentre le mani di Marzia si muovevano sul corpo di Lia,sapeva dove mettere le mani e cosa fare,strizzava i capezzoli di Lia al disopra della camicetta,le carezzava il culo in modo lascivo,la sua lingua sul collo,alla fine la sua mano fini in mezzo le cosce di lei che inarcò il corpo.
La scena mi aveva eccitato,lo sguardo della ragazzina mi invitava a partecipare,adesso le mani di Lia iniziarono a spogliarla,rimase con un piccolo perizoma,si sdraiò sul divano tirandosi addosso Lia che iniziò a baciarla ovunque.
I capezzoli di lei nella sua bocca,la ragazzina aveva gli occhi chiusi muoveva il suo corpo in una specie di danza,quando i loro visi furono vicini sussurrò qualcosa in un orecchio di Lia mordicchiandolo,gli sfilò il piccolo perizoma baciandola si soffermò sulla fessurina di lei,vedevo la sua lingua sul monte di venere scendere sulle labbra vaginali,aprirle delicatamente e cercare la clitoride succhiarlo.
Si alzò con il suo viso e dandogli un ultima carezza alla vagina si avvicinò a me,mi baciò offrendomi la sua lingua,sbottonò la mia camicia facendola cadere a terra,Marzia con un dito si dava piacere e guardava il lavoro iniziato da Lia che era passata ai miei jeans aprendoli e sfilandoli dalle mie gambe,la sua bocca passò sui miei capezzoli,mi fece avvicinare al divano vicino a Marzia.
Si inginocchiò tra me e Marzia ed abbassandomi gli slip li sfilò dai miei piedi,passò il suo viso sul mio membro,tirò fuori la lingua posizionandola sotto il glande dava dei piccoli colpetti verso l’alto,una sua mano era nella vagina della ragazza,l’altra si chiuse attorno al mio membro portandolo alla bocca e succhiandolo.
Lia–fissandomi…stasera faremo godere solo lei….
Mentre succhiava il mio membro divinamente la ragazza si alzò dal divano portandosi di fianco a me,passò la sua mano sui miei glutei avvicinò il suo viso al mio baciandomi,la sua lingua guizzava nella mia bocca,Lia aveva infilato un dito nella sua vagina iniziando un su e giù.
Lia si alzò e tirando fuori la sua lingua ci invitò a dargli le nostre,baciandoci tutti e tre,guardò Marzia:
Lia–Marzia devi fare attenzione lui è grande(indicando il mio membro).
La ragazzina come risposta iniziò a sbottonarla facendola restare solo con il perizoma di colore rosso,il seno di Lia era il più bello che io avevo visto,le sue aureole perfette al centro di esse i capezzoli duri,la rotondità perfetta,il suo corpo era un opera d’arte scolpita da ore di palestra,la sua pelle morbida,quando si girò a baciare Marzia la visione del suo culo mi sconvolse,il filo del perizoma nel solco lasciava nude la due natiche piene,perfette,sode,una mia mano l’accarezzò sentendo la morbidezza e la pienezza di esse.
Fece sdraiare Marzia,quando si piegò per leccarle la vagina non resistetti,scostai il filo nel suo solco di lato e ci misi la lingua,non c’era segno di peli,passai la lingua sul suo buchetto cercando di arrivare alla sua vagina.
Lei si rimise in piedi si girò verso di me e baciandomi…adesso facciamo godere lei,io e te abbiamo la notte intera…
Accovacciandosi portò il mio membro alla vagina della ragazza…vai tranquillo,non è vergine e prende la pillola da un pò,sii dolce..imboccò il mio membro la sua testa avanti e indietro,quando si fermò guardandomi negli occhi…hai un cazzo bellissimo,non vedo il momento di averlo dentro di me,adesso falla godere…avvicinò il membro e con la mano sui miei glutei mi spinse ad entrare in Marzia.
La ragazza come sentì la punta del mio membro sulla clitoride lasciò un gemito…sii uhmm ohhh..lentamente entravo nella vagina della ragazza che era stretta per le mie misure,lei invece gradiva la presenza del mio membro che piano piano entrava in lei facendo delle pause per abituare le sue pareti vaginali che stringevano come una morsa la mia asta.
Marzia– si,com’è grande,più di quello che usate tu e Alessandra quando mi scopateeee…quando fui tutto in lei dopo una pausa iniziai un avanti indietro,prima lento poi sempre più veloce fino al ritmo desiderato,Lia si era portata sulla bocca della ragazza e scostando di lato il perizoma offrì la sua bellissima vagina alla lingua di Marzia che gemeva continuamente e leccava…siii è bellissimo,sono già venuta due volteeee…
La mia bocca si incollò a quella di Lia che sporgendo il suo busto in avanti con le mani mi stringeva i capezzoli e la lingua guizzava nella mia bocca,il nostro bacio fu interrotto da un grido soffocato nella vagina di Lia..Vengooooooooooo…il corpo della ragazza si muoveva convulsamente spingendo sul membro.
Quando mi sfilai da lei Lia la fece poggiare con le mani alla spalliera del divano,il culetto giovane della ragazza toccò la cappella del mio membro,la testa di Lia si frappose tra il culo di lei ed il mio membro,tra una leccata ad ognuno di noi mi indirizzò dentro la vagina della ragazza che adesso era piena di umori,Lia di tanto in tanto tirava fuori l’asta dalla vagina due tre leccate e lo rimetteva dentro la ragazza,poi passò alle mie spalle e prese a leccarmi il solco mentre la ragazza raggiungeva il suo orgasmo..Vengoooooooo..si sfilò da me sdraiandosi di schiena e con gli occhi chiusi..è stato bellissimo..disse.
Guardai Lia che avvicinandosi mi baciò…voglio te…gli dissi.
Si sfilò il perizoma ed in ginocchio sul divano poggiò le mani alla spalliera offrendosi a pecorina …sono tua saziami…
Entrai in lei con dolcezza,le mie mani toccavano tutto il suo corpo,i seni,la shiena,il culo,i fianchi,la testa,il viso,mi piaceva,non era solo sesso mi PIACEVA.
…si cosììì,mi piace,stò per venireeeeeeeee,godooooo…fu allora che sentii qualcosa sul mio membro,era la lingua di Marzia che aveva leccato Lia fino all’orgasmo.
La feci stendere a terra e lei mi accolse tra le sue gambe strngendole sulla mia schiena,la ragazza prima baciò me,poi i seni di Lia ed infine si posizionò con la vagina sulla sua bocca,ed in questa posizione Lia raggiunse l’orgasmo…Dio miooo vengooo…
Ero ancora duro,non avevo goduto,Lia capì che volevo il culo…adesso no,per lei sei troppo grande dobbiamo prepararla bene pre il suo culetto anche se l’ha dato al suo ragazzo e ai falli di gomma di Alessandra,vieni nelle nostre bocche.
Si posizionarono ai miei piedi e con le bocche e le mani si presero gli spruzzi che eruttarono dal mio membro.
Dopo esserci ripresi ci rivestimmo e ci avviammo verso l’hotel,le due si misero ai miei lati attaccate alle mie braccia.
Marzia– è stato bellissimo,promettetemi che lo rifacciamo..il suo tono supplichevole
Lia– va bene..
Marzia–siete davvero super insieme,lo farai provare anche alle altre?
Lia–vedremo…disse ridendo
Marzia–anche ad Alessandra e mia mamma?
Lia–Alessandra già l’ha provato oggi dietro gli scogli,tua madre vedremo….fissandomi negli occhi…ma di sicuro stanotte sarà solo mio…disse ridendo.

Commenti [17]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *